MasterCard: pagamenti contactless ovunque entro il 2020

Mastercard pone fine agli abbonamenti indesiderati

MasterCard promuove come standard l’accettazione dei pagamenti contactless in Europa. Si prevede che due smartphone su tre sfrutteranno la tecnologia NFC entro il 2018

MasterCard ha annunciato il suo impegno entro il 2020 a rendere l’accettazione del pagamenti contactless lo standard di riferimento presso gli esercenti abilitati sui circuiti MasterCard e Maestro in tutta Europa, offrendo la possibilità ai consumatori di pagare con le proprie carte contactless ed i dispositivi che supportano la tecnologia NFC in tutti i terminali POS (point of sale) europei.

[blockquote style=”4″]“Gli europei possono già utilizzare carte contacless e pagare tramite smartphone abilitati con NFC in 36 paesi e il loro entusiasmo per questa modalità di pagamento è evidente” – ha commentato Javier Perez, Presidente di MasterCard Europe. “Secondo IHS Technology nei prossimi cinque anni le vendite di smartphone abilitati all’NFC dovrebbero quadruplicare. MasterCard vuole rendere i pagamenti contacless e da cellulare in Europa semplici e sicuri, facilitando i consumatori”.[/blockquote]

MasterCard ha stabilito a livello Europeo delle scadenze, con tempi tecnici adeguati al normale ciclo di vita dei terminali per la sostituzione degli attuali POS:

• I nuovi terminali POS dovranno aderire al nuovo standard a partire dal 1 gennaio 2016.

• I terminali POS esistenti possono essere rimpiazzati alla fine del loro ciclo di vita, con un termine ultimo al 1 gennaio 2020.

In Italia, già da tempo, molti esercenti sono stati coinvolti da MasterCard nel processo di sostituzione dei vecchi terminali; a partire dal gennaio 2014, tutti i nuovi terminali di esercizi commerciali appartenenti ad almeno 20 categorie merceologiche aderiscono al nuovo standard. Inoltre, gli esercenti già coinvolti nel processo di aggiornamento, completeranno la sostituzione dei terminali entro il 1 gennaio 2017.

Leggi anche:  Banking transformation. La nuova banca è onlife

Uno studio sul contactless condotto da PRIME Research tra l’1 novembre 2013 e il 30 aprile 2014 ha confermato l’entusiasmo dei consumatori sulla comodità offerta dai pagamenti contactless e il desiderio che gli esercenti adottino questa innovativa forma di pagamento su larga scala.

Secondo la ricerca di PRIME, in Europa i primi paesi dove i consumatori non vedono l’ora di adottare i pagamenti contactless e integrarli nella loro routine quotidiana sono la Gran Bretagna, la Polonia, la Russia, l’Italia, l’Ungheria e la Francia. Nel Regno Unito gli utenti considerano l’accettazione dei pagamenti contactless e la velocità della loro abilitazione da parte dei commercianti un vero e proprio fattore differenziante. I moscoviti apprezzano la comodità di poter pagare la metropolitana con la loro carta MasterCard PayPass. Più in generale, i consumatori sono favorevoli ad un maggiore livello di accettazione da parte dei commercianti.

[blockquote style=”4″]Chris Kangas, responsabile dei pagamenti contacless in Europa di MasterCard, ha dichiarato: “Nel 2013 il numero delle transazioni contactless con MasterCard e Maestro in Europa è triplicato e il volume di spesa è cresciuto almeno di quattro volte. Chi utilizza il contactless esprime grande soddisfazione sui social media e vorrebbe utilizzare sempre più questa modalità di pagamento. L’annuncio di oggi rappresenta un passo necessario e una svolta fondamentale a favore del contacless”.[/blockquote]