L’Ue dà l’ok all’accordo Facebook-WhatsApp

L'Ue dà l'ok accordo Facebook-WhatsApp

La Commissione Ue ha dato il suo assenso all’acquisizione di WhatsApp da parte di Facebook poiché non minaccia la concorrenza del mercato

La Commissione europea, che potrebbe imporre una multa salata ad Apple a causa del suo particolare regime fiscale in Irlanda, ha dato la sua autorizzazione all’acquisizione di WhatsApp da parte di Facebook. L’Antitrust Ue, che ha minacciato Google di sanzioni se non risolverà la questione del posizionamento dei concorrenti nelle ricerche, aveva aperto un’indagine formale per valutare se l’operazione potesse mette in pericolo la concorrenza.

Commissione Ue: “L’accordo Facebook-WhatsApp non è anti-concorrenziale”

La Commissione Ue ha ritenuto che l’acquisizione di WhatsApp da parte di Facebook non mette in pericolo la concorrenza in nessuna delle tre aree analizzate, ovvero nei mercati delle comunicazioni digitali, social network e pubblicità online. Secondo Bruxelles il nuovo gruppo composto dalle due aziende  “continuerà a dover far fronte a una concorrenza sufficiente”.

Sebbene è probabile che Facebook utilizzerà WhatsApp per migliorare il settore dell’advertising, ambito in cui il social network sta puntando forte, la Commissione ritiene che questa pratica non violerebbe le regole antitrust. Bruxelles comunque sottolinea come possano nascere “possibili questioni relative alla privacy che potrebbero emergere dall’accresciuta concentrazione di dati sotto il controllo di Facebook” ma ciò non è “di competenza delle autorità antitrust”.

Leggi anche:  VMware annuncia i risultati finanziari per il terzo trimestre