Google Project Loon cade in Sudafrica

Project Loon di Google sta per iniziare i test commerciali

Una delle mongolfiere di Google è precipitata nel campo di un agricoltore. Quanto sono sicuri i palloni gonfiati di Mountain View?

La tecnologia per portare internet in tutto il mondo sarà anche lungimirante ma ancora non è pronta. Almeno non lo è quella di Google visto che i suoi Project Loon sembrano cominciare a riscontrare qualche problema. Il primo ad accorgersene è stato un agricoltore di un villaggio sudafricano, nello specifico di Bloemfonein, che camminando per il suo paese si è imbattuto nello strano oggetto. L’uomo, evidentemente ignaro dell’oggetto, aveva pensato ad una mongolfiera delle normali stazioni meteorologiche che vagano per i cieli del mondo. Come spiega il Wall Street Journal, solo l’intervento della figlia ventenne, e uno scambio di informazioni con amici e parenti, ha permesso di giungere all’incredibile conclusione: si trattava di una pallone del Project Loon di Google.

Poca stabilità

Come il grosso pallone sia finito nel villaggio di Bloemfonein è tutto da scoprire. Che sia stato danneggiato dalle condizioni atmosferiche, da uccelli o da aerei spia della NSA non è chiaro. Quello che possiamo dire è che se ci si basasse solo sulla tecnologia di Google per connettersi ad internet staremo freschi. Il sogno dell’uomo di compiere il viaggio intorno alla Terra in 80 giorni è una storia che va bene da raccontare ai bambini, non a chi vive in zone poco accessibili per le normali trasmissioni digitali e resta con il naso all’insù per cercare di captare il segnale dei Project Loon. Si può dire che i droni di Facebook sono più stabili e, di conseguenza, affidabili? Sulla carta sembrerebbe di si, ma anche qui è tutto da verificare.

Leggi anche:  Sistema di produzione additiva EOS utilizzato per l'altamente innovativa Point of Care Printing