Facebook testa su Messenger la dettatura vocale

Facebook messaggi anche ai non contatti

Facebook sta testando per l’app di messaggistica Messenger un sistema di dettatura vocale che trascriva le parole pronunciate dall’utente

Facebook annuncia novità per Messenger, la sua app di messaggistica che ha superato i 500mila utenti attivi mensili. Il social network, che presto lancerà una piattaforma dedicata al business, sta testando tramite un ristretto numero di iscritti un sistema di dettatura vocale simile a Google Voice. La nuova funzione permetterà al software di trascrivere in automatico ciò che viene detto dall’utente.

Facebook Messenger: tu parli e lui trascrive

Al momento la nuova funzione, come già detto, è in fase di sperimentazione per valutarne l’efficacia. In commercio sono disponibili diversi servizi di dettatura vocale ma spesso sono poco accurati nel riconoscimento delle parole e di conseguenza della trascrizione. “Il nostro piano è quello di testare questa funzionalità su piccola scala per adesso e non vediamo l’ora di sapere cosa ne pensiate”, ha dichiarato David Marcus, numero uno del settore messaging di Facebook.

Per lo sviluppo di questa novità, Facebook si è avvalsa del supporto di Wit.ai, startup specializzata nei sistemi di riconoscimento del linguaggio.

Leggi anche:  I 5 Data Trend che accelereranno il cambiamento nel 2022 secondo Denodo