Tinder Plus, gli over 30 pagano di più

Tinder Plus costa di più agli over 30

Tinder Plus è la versione premium della celebre app per incontri. L’abbonamento per gli over 30 è il doppio di quello degli utenti più giovani

Tinder è sicuramente l’app per incontri e dating online più famosa in circolazione. Il software permette di visionare possibili partner e di dichiarare il proprio interesse con un semplice swipe. Se il like è ricambiato è poi possibile chattare. Lunedì è stata lanciata una nuova versione premium dell’app chiamata Tinder Plus, che offre maggiori servizi ma è in qualche modo discriminatoria nei confronti gli utenti più “stagionati”.

Tinder Plus: abbonamento raddoppiato per gli over 30

Tinder Plus tramite un abbonamento mensile consente tramite la funzione Passport di cambiare la zona di ricerca prima di recarvisi e di ripescare le persone inizialmente scartate con il tool Rewinder. Inoltre, per gli utenti premium non è prevista la pubblicità che sarà inserita nei prossimi tempi sulla versione free dell’app. Tutto ciò sarà disponibile ad un costo di 9,99 dollari ma non per gli over 30, che invece pagheranno 19,99 dollari. Secondo Tinder, il cui ex CEO è stato licenziato per uno scandalo sessuale, gli under 30 hanno meno disponibilità economica rispetto agli utenti più maturi. “Durante i nostri test abbiamo capito che gli utenti più giovani sono i più entusiasti, ma sono quelli con il budget più limitato, e quindi hanno bisogno di un prezzo inferiore”, scrive l’app in una nota. Inoltre, Tinder ha sottolineato che è molto più difficile trovare possibili partner per gli over 30 rispetto agli utenti più giovani, cosa che spesso avviene anche nella vita reale.

Leggi anche:  Apple rilascia i nuovi aggiornamenti software per iPad e Mac