Google I/O 2016, tutte le novità: Allo, Home e Android N

Google I/O 2016

Nella prima giornata della Google I/O 2016 sono stati presentati l’assistente domestico Google Home, la chat Allo e le ultime novità del mondo Android

Si è aperta ieri sera la Google I/O 2016, l’annuale conferenza per gli sviluppatori organizzata dal colosso di Mountain View. Big G ha ribadito che la sua missione è quella di “organizzare le informazioni a livello mondiale e renderle universalmente accessibili e utili” e ha presentato diverse novità per migliorare l’esperienza dell’utente non solo sullo smartphone ma anche in ambito domestico.

Google Home

google home

Come da previsioni Big G ha presentato un nuovo dispositivo per la domotica chiamato Google Home. Il device integra l’ultima evoluzione dell’assistente vocale di Mountain View e consente di gestire diverse funzioni della casa a prescindere dalla stanza in cui si trova. Semplicemente chiedendo, Google Home permetterà di ascoltare musica, gestire gli impegni quotidiani e di cercare online le informazioni di cui necessitiamo. Il dispositivo verrà lanciato sul mercato alla fine del 2016.

Allo e Duo

google allo

In molti si aspettavano che durante la Google I/O 2016 sarebbe stata presentata una nuova app di messaggistica ma Big G ha sorpreso tutti svelandone addirittura due. Allo è una chat che integra l’assistente Google e consente di comunicare sia privatamente sia in gruppo. L’app integra una funzione Smart Reply, che suggerisce risposte creative ai messaggi ricevuti complete di emoji, sticker e la possibilità di modificare le foto. Allo permette di conversare in modalità protetta grazie alla crittografia end-to-end e ai messaggi che scompaiono dopo un certo lasso di tempo. Duo, invece, è un’app per videochiamate tra due persone che garantisce la stabilità della conversazione anche con connessione lenta. La funzione “Knock Knock” mostra un’anteprima video della persona che ha chiamato prima che l’utente risponda. Allo e Duo sono inoltre basate sul numero di telefono e consentono quindi di interagire anche con gli utenti iOS.

Leggi anche:  JAKALA si rafforza nel Loyalty&Engagement

google duo

Android N, Android Wear, Daydream e Instant App

Nel corso della Google I/O 2016 hanno trovato spazio anche le ultime novità riguardanti Android N. Il sistema operativo offre prestazioni migliori in termini di grafica, un ridotto consumo della batteria e spazio di archiviazione, il download in background degli aggiornamenti, nuove notifiche e l’aggiunta di ulteriori 72 emoji. Android Instant Apps è invece una funzione che consente di avviare le app Android istantaneamente e senza doverle scaricare. Google ha anche chiesto agli utenti di trovare il nome da associare al sistema operativo tramite l’hashtag  #NameAndroidN o sul sito Android.com/N.

Daydream è una piattaforma per la realtà virtuale in alta qualità dedicata al settore mobile. Google ha inoltre assicurato di star collaborando con i produttori di smartphone per creare un nuovo visore VR più “immersivo, comodo e intuitivo”. Big G ha anche annunciato che ad autunno saranno pronte nuove app da integrare in Daydream oltre a tutte quelle preferite dagli utenti. Ci sono novità anche per quanto riguarda Android Wear 2.0, che ora consente alle app di funzionare sullo smartwatch anche quando lo smartphone è spento. Infine alla Google I/O 2016 è stata svelata Firebase, una nuova piattaforma per gli sviluppatori che facilita il processo di creazione delle app per Android e iOS.