Anche Edge abbandona Flash di Adobe

Microsoft è stata costretta a rivedere Edge per colpa di Google

Microsoft bloccherà l’esecuzione di contenuti su Edge tramite Flash Player di Adobe per puntare sull’HMTL 5

Un altro big ha deciso di abbandonare Flash Player di Adobe. Microsoft ha annunciato che a partire dalla prossima release, il suo browser Edge non utilizzerà più il software per la visualizzazione di contenuti multimediali. Questa tecnologia viene considerata poco sicura e poco efficiente dal punto di vista del consumo energetico dalla maggior parte delle aziende. Microsoft ha deciso di concentrarsi sull’HTML 5 e ha adottato la strategia già intrapresa da Mozilla, Google ed Apple.

Edge bloccherà in automatico l’esecuzione di contenuti tramite Flash e se disponibile ne proporrà la sostituzione con quelli progettati in HTML 5. Il browser in ogni caso avvertirà che ciò che si stava visualizzando è stato bloccato ma consentirà all’utente di riprodurlo comunque solo una volta per quel determinato sito come fa Apple con Safari per Mac. Edge consentirà l’esecuzione tramite Flash ad un numero limitato di portali che con il passare del tempo verranno gradualmente ridotti di numero.

Flash negli ultimi anni ha mostrato tutti i suoi problemi nell’ambito della sicurezza e la stessa Adobe è stata costretta a chiedere agli sviluppatori di abbandonarlo. Il co-fondatore di Apple, Tim Cook, è stato il primo a vedere tutti i rischi portati da questo plugin e ha impedito la sua integrazione su iOS. In realtà in questi giorni è emerso che la Mela fosse tentata di portare Flash sui suoi smartphone salvo poi desistere.

Leggi anche:  Ivanti, tecnologia per gestire l’Everywhere Workplace