Forcepoint apre un nuovo Data Center a Milano

Il nuovo centro fa parte del programma di Forcepoint di estendere la sua rete globale di Data Center certificata entro il 2016

Forcepoint, società leader nel settore della sicurezza informatica mondiale, annuncia l’apertura di un nuovo Data Center, che da Martedì 6 dicembre 2016, è a disposizione dei propri clienti. Il nuovo centro, che fornisce servizi di Web Security in Cloud, si trova a Milano ed è identificato come MILA sulla pagina Forcepoint Service Cloud.

Il nuovo Data Center utilizza una sottorete già esistente, così che i clienti non debbano effettuare alcuna modifica nei firewall per poter utilizzare la nuova struttura.

Tra i principali vantaggi offerti ai clienti, la possibilità di caricare in Italiano le pagine con geolocalizzazione e quella di confinare i Log generati dalla navigazione allo specifico data center italiano (data sovereignty).

“Vediamo sempre più clienti alle prese con la necessita’ di innalzare la protezione del PII – afferma Ferdinando Mancini, Director Sales Engineering di Forcepoint – in particolare in relazione al nuovo regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) e la possibilità di pesanti sanzioni. In risposta a questa priorità, Forcepoint ha recentemente ottenuto la certificazione ISO 27018 per il proprio Cloud Service”. Questa certificazione fondamentale dimostra ulteriormente il forte impegno dei Forcepoint Cloud Services per la protezione delle informazioni dei clienti, soprattutto quelle relative al PII. La certificazione ISO 27018 si basa sulla già acquisita ISO 27001 e nasce dalla volontà e dall’impegno dei nostri team di legali e di conformità normativa di innalzare ulteriormente il livello dei nostri obblighi per proteggere le informazioni dei nostri clienti.

CSA STAR

Inoltre questo per Forcepoint è il secondo anno di certificazione al CSA Security, Trust & Assurance Registry (STAR), tra i programmi più stringenti per la sicurezza delle infrastrutture e servizi nel Cloud. Questo rappresenta un ulteriore differenziatore in termini di Sicurezza e Gestione, specifici del cloud.

Leggi anche:  Sì, Apple rimanderà l’iPhone 12 ma il motivo è un altro

Questo importante investimento fatto sul territorio italiano si integra nel programma di Forcepoint di estendere la sua rete globale di data center certificata CSA STAR e ISO27001, a supporto di TRITON AP-WEB Cloud e TRITON AP-WEB Web Cloud Module, durante la seconda metà del 2016.

Negli ultimi sei mesi, nuove strutture sono state rese disponibili a Toronto, New York, Los Angeles, Londra, Varsavia, Stoccolma e Milano, e il data center di Mumbai è stato spostato e ampliato. Questo fornisce una copertura geografica aggiuntiva e maggiore capacità per ospitare il servizio Cloud TRITON AP-WEB per i clienti Forcepoint.