Anche Snapchat dichiara guerra alle fake news

Snapchat cerca giornalisti per raccontare le presidenziali USA

Snapchat impone nuove linee guida ai partner di Discover in modo da limitare la diffusione di bufale e notizie non verificate

Durante le elezioni statunitensi è emerso il problema della enorme quantità di fake news pubblicate sui social network. In quel periodo Facebook è stato accusato di aver influenzato il voto prima verso i Democratici e poi verso i Repubblicani proprio per la sua poca attenzione alle bufale presenti sulla sua piattaforma. In Germania è stata addirittura approvata una proposta per multare il social network per ogni bufala condivisa. L’azienda di Menlo Park e Google hanno quindi provveduto a realizzare nuovi strumenti per identificare ed eliminare le false notizie e la stessa cosa ha fatto oggi Snapchat.

L’app di messaggistica che spesso ha ispirato Facebook ha rilasciato un nuovo aggiornamento. Tra le novità presenti nell’update troviamo un nuovo design, una barra di ricerca per le chat ma soprattutto le linee guide rinnovate per gli editori che pubblicano i loro contenuti nella sezione di news Discover. Snapchat chiede ai suoi partner di verificare ogni notizia, di non condividere link a siti di bufale e di pubblicare foto che hanno effettivamente una correlazione con l’argomento trattato. Quest’ultima regola serve a limitare la diffusione di immagini “acchiappa click” o che possano indurre l’utente a travisare il messaggio dell’articolo.

Leggi anche:  Tecnomatic e Holonix, l’Internet delle Cose che contano