Gennaio-Febbraio, i giri di poltrona dell’ICT

Nuove nomine in IRIDEOS

MAURIZIO RIVA

Intel gli ha affidato il ruolo di country manager per l’Italia. Piacentino, dopo importanti esperienze in realtà quali Sun Microsystem, Novell e Selesta Networks, Riva è entrato nella multinazionale nel 2001, in seguito all’acquisizione di Xircom, come business development manager. È stato poi direttore del Customer Solutions Group di Intel nell’area EMEA e infine direttore clienti multinazionali di Intel EMEA nella divisione Sales & Marketing Group di Intel Corporation.

DAVIDE FERRULLI

Classe 1962, con alle spalle studi ingegneristici in ambito IT, ha fatto il suo ingresso in HP Italy in qualità di enterprise sales manager per il business 3D Printing. Incarico che per Ferrulli fa seguito a quello di territory manager per l’area South-Eastern Europe e Middle East, svolto per 12 anni in Stratasys, nonché ai diversi ruoli dirigenziali nel contesto delle vendite (dirette e indirette) ricoperti precedentemente in PTC a livello EMEA.

STEPHANIE LYNCH-HABIB

Risiede a Parigi, ma è di origini americane, la nuova chief marketing officer di Colt. Da 17 anni in Europa, con un background professionale più che ventennale nel comparto delle telecomunicazioni, Lynch-Habib vanta solide competenze in ambito finanziario e di management, in virtù dei ruoli ricoperti in passato, ultimo dei quali quello di head of specialty and professional service sales EMEA in Level 3 Communications.

ALBERTO ASCOLI

Dopo 14 anni come HR director in KPMG Advisory Italia, è stato nominato HR head di Capgemini Italia ed Eastern Europe. Laureato in economia aziendale all’Università Commerciale “Luigi Bocconi” di Milano, Ascoli vanta una lunga carriera nelle risorse umane. Da segnalare, gli incarichi svolti in RCS Mediagroup, Philip Morris Italia e British Airways, sino al suo ingresso nella consulenza, come HR manager di Andersen dal 2000 al 2002.

Leggi anche:  Hitachi Vantara acquisisce Io-Tahoe, fornitore soluzioni di gestione dati

RAFFAELLA TEMPORITI

Pavese, classe 1971, è entrata a far parte di Accenture in qualità di responsabile risorse umane per la regione ICEG (Italia, Europa Centrale e Grecia). Dal 2000, ha svolto ruoli di crescente responsabilità, a livello nazionale e internazionale, nell’ambito del management delle HR. Nel corso della sua decennale collaborazione con IBM, Temporiti ha condotto per quattro anni l’organizzazione risorse umane per lo Spanish South America, con sede a Buenos Aires, e dal 2014 è stata il direttore risorse umane per l’Italia.

EMMANUEL BECKER

Country manager di DATA4 Italia, gli è stato attribuito il ruolo di ambasciatore del French Tech Hub di Milano, realtà promossa dal Ministero dell’Economia transalpino con l’obiettivo di promuovere un ecosistema pubblico/privato in grado di accelerare la crescita economica favorendo la collaborazione tra imprese italiane e francesi su progetti di innovazione tecnologica in particolare nel segmento delle start up. Compito ideale per Becker, che ha alle spalle una lunga esperienza nel mercato italiano, con focus specifico sull’ICT.

PAOLO PALMERINI

Responsabile della direzione sistemi applicativi, front end e sistemi di sintesi. È questo l’incarico affidatogli da Cedacri e che premia la sua solida esperienza nel settore bancario. Classe 1972, Palmerini, dopo 7 anni in Accenture e altri 7 in BNL – Gruppo BNP Paribas, nel 2013 è entrato in Banca del Mezzogiorno – MedioCredito Centrale, ricoprendo il ruolo di CIO con responsabilità dell’Area ICT e come membro del comitato di direzione dell’Istituto. Nel 2014, in ICBPI – Istituto Centrale delle Banche Popolari Italiane, è stato responsabile della business unit Digital Corporate Banking.