Giugno, i giri di poltrona dell’ICT

Nuove nomine in Check Point Software Technologies

FRANCESCO BONFIGLIO

Forte di un’esperienza di oltre 30 anni nel condurre società di servizi applicativi e infrastrutturali, nonché in ruoli strategici di trasformazione e focalizzazione tramite l’innovazione digitale e il cloud, è ora l’amministratore delegato di Engineering.mo. Bonfiglio aggiunge in tal modo quest’incarico al suo ricco palmares professionale, comprendente ruoli di alto profilo per entità quali Avanade, Accenture, HP EMEA, Unisys e Rational Software.

MARCO RIZZOLI

Il suo nuovo ruolo in Ingenico Italia è quello di country manager, dopo essere stato dapprima ecommerce sales director e in seguito market development & PMO director. In azienda dall’ottobre del 2013, Rizzoli, classe 1976, ha dalla sua un ventennio di operatività nel comparto dei sistemi di pagamento, durante il quale ha ricoperto incarichi di responsabilità crescente in società del calibro di Deutsche Bank, BankAmericard, Key Client Cards & Solutions e CartaSi.

MASSIMILIANO FERRINI

46 anni, laureato in scienze politiche ed economiche all’Università di Firenze. E’ su di lui che è caduta la scelta di Fujitsu Italia per l’incarico di head of product business. Ferrini, entrato così a far parte del management leadership team italiano della multinazionale, dal 2014 è stato country director delle filiali italiane di Symantec, prima, e di Veritas Technologies, poi, mentre precedentemente ha operato in realtà come Citrix Systems e SUN Microsystems.

NICOLÒ BELLORINI

Sales & marketing director della divisione telefonia di Samsung Electronics Italia. Questo il suo nuovo ruolo dopo all’incirca 15 anni di militanza in TIM, durante cui ha ricoperto incarichi via via crescenti nel nostro Paese e all’estero, ultimo dei quali quello di head of sales consumer and small enterprise. 45enne, Bellorini vanta una laurea in ingegneria al Politecnico di Milano e studi al Royal Institute of Technology of Stockholm e alla London Business School.

Leggi anche:  Sfruttare le condizioni economiche e sociali in un mondo digital-first

MATTEO VENEZIANI 

Classe 1966, è entrato a far parte di PwC con un duplice ruolo. A livello italiano è capo dell’IT e del nuovo dipartimento Innovation, Process & ICT. A livello internazionale è change leader per l’Italia. Veneziani ha iniziato la carriera in Andersen Consulting su progetti di organizzazione, processi e sistemi informativi e per più di quindici anni si è occupato di riorganizzazione e BPO. Dal 2006 ha ricoperto il ruolo di CIO in Lombardini Holding, Expo 2015 Spa e Gruppo ILVA.

ANTONELLA ALBERTI 

È stata nominata chief human officer di Altea Federation. Una nomina che premia il ricco e variegato percorso professionale di Antonella Alberti, che va dal campo chimico-farmaceutico, dove in una nota multinazionale ha guidato uno degli innovation competence center nella funzione sistemi informativi, a quello della consulenza direzionale, in cui si è occupata di sviluppo organizzativo e gestione del cambiamento, sino alle aziende di servizi ICT, ove è stata marketing manager.

FABRIZIO SCOVENNA

L’assemblea degli associati di ANIE Automazione lo ha eletto per il biennio 2017-2019 alla presidenza del sodalizio, punto di riferimento nel Bel Paese per le realtà fornitrici di tecnologie per l’automazione di fabbrica, di processo e delle reti. Succeduto a Giuliano Busetto, a sua volta divenuto presidente di ANIE Federazione, Scovenna, laureato in ingegneria elettronica al Politecnico di Milano, è country sales director di Rockwell Automation Italia.