Ecco ZTE Axon M, lo smartphone con doppio schermo ripiegabile

Presentato il telefonino che ha due display touch da usare in tante modalità, anche a mo’ di tablet. Scopriamo come funziona

Ufficialmente Axon M di ZTE è il primo smartphone al mondo con doppio schermo che si apre come un libro. Prima di lui avevamo visto altri modelli, mai commercializzati, in grado di far capire in che modo la tecnologia potesse beneficiare di tale innovazione. La compagnia cinese ha realizzato un dispositivo meno rivoluzionario di quanto si credesse ma comunque in grado di dare una scossa a un mercato sin troppo saturo di novità nell’ultimo periodo. I concept diffusi sinora, tra cui anche alcuni di Samsung, approcciavano la flessibilità del display in maniera diversa, lasciando intendere che prima o poi si sarebbe arrivati alla realizzazione di OLED così morbidi da essere ripiegati come un foglio, senza troppi problemi. In realtà, ZTE ha seguito una strada diversa, più classica, che vede l’affiancamento di due pannelli classici, semplicemente divisi da una cerniera simile a quelle di 2-in-1 e trasformabili.

Come è fatto

Anche guardando alle modalità di utilizzo, Axon M si discosta dalle supposizioni del passato, che volevano un prodotto ripiegato come un tablet, con due schermi interni e non perennemente esposti all’ambiente circostante. In verità, la scelta di ZTE è sensata se si comprende che Axon M è pur sempre uno smartphone che deve consentire un accesso diretto e veloce ad alcune funzioni, come la classica risposta a una telefonata. Lo chassi dunque si presenta con un doppio pannello sui due lati che, all’occorrenza, può essere aperto per formare un mini tablet, con una diagonale totale di 6,75 pollici.

Leggi anche:  iPhone 12 ha un'arma segreta 5G contro il Galaxy Note 20

Gli usi più sensati sono quelli professionali, come l’editing di testi e lunghe email, la visualizzazione di presentazione ma anche, a livello di intrattenimento, la fruizione di un film con una visuale più ampia o un gioco esteso. Il tutto potenziato da un processore Snapdragon 821, non l’ultimo arrivato ma comunque in grado di gestire al meglio le attività dual, anche grazie a 4 GB di RAM. Qualche dubbio sulla batteria, da 3.180 mAh, che comunque si troverà a gestire due display spesso accesi in contemporanea, con un consumo mica da ridere. ZTE Axon M verrà venduto negli USA da novembre al prezzo di 725 ma la compagnia ha già confermato l’arrivo in Europa nel primo trimestre del 2018.