Google brevetta un sistema a cerniera meccanica per PixelBook

google pixelbook

Google sta lavorando a un portatile in grado di chiudersi e aprirsi con un semplice tocco e sta anche pensando di integrare un secondo schermo in sostituzione della tastiera

Google ha in serbo grandi novità per il suo laptop 2-in-1 PixelBook presentato alla conferenza I/O 2017. Big G in questi giorni ha infatti depositato due nuovi brevetti che riguardano in particolare l’interfaccia con cui interagire con il dispositivo. Il primo riguarda una sorta di cover con cerniera motorizzata che permetterebbe di aprire e chiudere il computer con un semplice tocco su un’apposita superficie tattile. Non solo, la custodia è dotata di una serie di sensori sviluppati da uno dei più importanti ingegneri di Mountain View ed è in grado di allineare automaticamente il display al volto dell’utente. In questo modo il viso sarà sempre alla distanza migliore per una visione perfetta o per scattare una foto. La stessa tecnologia in futuro potrebbe diventare perfetta per l’autenticazione tramite riconoscimento facciale.

Il secondo brevetto descrive invece un modello di PixelBook con doppio schermo, uno per visualizzare contenuti ed app e l’altro che andrebbe a sostituire la tastiera. Un’interfaccia digitale offre ampia possibilità di personalizzazione ma in molti casi non si è rivelata una soluzione davvero efficiente. In molti hanno infatti tentato di proporre dispositivi con doppio display sfruttando principalmente la tecnologia e-ink ma con scarsi risultati. La modalità 2-in-1 va ancora per la maggiore tra i produttori e il successo della linea Surface di Microsoft, che dovrebbero presto comparire anche sullo store digitale dell’azienda di Redmond, è la dimostrazione che gli utenti la preferiscono. Google nello specifico ha lavorato su sensori di pressione e motori per il feedback aptico per questo progetto.

Leggi anche:  Apple con TSMC per i pannelli OLED AR e VR

Trattandosi solamente di brevetti non c’è la certezza che Big G sfrutterà mai questi apparati per un prodotto da commercializzare ma in particolare la seconda soluzione potrebbe rivelarsi vincente. I prossimi PixelBook saranno i laptop che rivitalizzeranno il settore PC?