Engineering alla guida del progetto europeo PYTHIA

Engineering coordinerà il primo progetto di ricerca nel settore delle tecnologie innovative applicate alla difesa (Strategic Technology Foresight) per gli stati membri della UE.

Il progetto PYTHIA – Predictive methodologY for TecHnology Intelligence Analysis – ha l’obiettivo di supportare i Paesi Membri e l’UE nella pianificazione strategica delle linee di investimento sulla ricerca tecnologica in ambito militare. Un esempio è il sempre più crescente interesse verso i veicoli autonomi, nelle varie declinazioni quali UAV (Unmanned Aerial Vehicle), Unmanned Ground Vehicle (UGV), Unmanned Maritime Vehicle (UMV), Unmanned Surface Vehicle (USV), e Unmanned Undersea Vehicle (UUV).

Engineering coordinerà realtà provenienti da Italia, Bulgaria, Francia, Polonia, Romania e Regno Unito, svolgendo attività di integrazione dei servizi e degli strumenti proposti e azioni di sviluppo su propri componenti come la generazione automatica di scenari e la visualizzazione intelligente delle tendenze e previsioni on-demand.

Giuseppe Vella e Vito Morreale, coordinatori del progetto in Engineering, hanno commentato: “Siamo entusiasti di coordinare questo progetto, nel contesto di uno scenario europeo molto competitivo, in un momento che possiamo definire storico per l’Europa. Si stanno infatti gettando le fondamenta per la costruzione dell’European Defence Research Programme, prevista nel quadro del prossimo piano finanziario pluriennale dell’UE”.

Dario Avallone, Direttore Ricerca e Sviluppo del Gruppo Engineering, ha sottolineato come “L’assegnazione ad Engineering della responsabilità del progetto PYTHIA è un riconoscimento della leadership e dall’affidabilità conquistata dall’azienda a livello europeo, grazie ai continui investimenti in R&D. Siamo particolarmente orgogliosi che sia stata affidata all’Italia la guida di un progetto come PYTHIA, dalla valenza così altamente strategica”.

Leggi anche:  Boom per il mercato della Data Integration: crescita del 137% al 2027