Apple, Tim Cook: “Unire iOS e macOS? Troppi compromessi”

Tim Cook backdoor ios crittografia apple realtà aumentata facebook cambridge analytica

Il CEO di Apple, Tim Cook, ha ribadito ancora una volta che non avverrà l’unione tra iOS e macOS perché rovinerebbe l’esperienza per gli utenti

Microsoft ha scelto la strada di creare un unico ecosistema software per il settore mobile e desktop. Apple invece non ha nessuna intenzione di seguire il suo esempio. Oggi il Sydney Morning Herald ha riportato una dichiarazione del CEO dell’azienda di Cupertino, Tim Cook, riguardante la possibilità di integrare iOS all’interno di macOS. Il numero uno della Mela a margine della presentazione dell’ultimo modello di iPad ha confermato che questo tipo di operazione non avverrà, almeno nel breve periodo, in quanto richiederebbe troppi compromessi. I vantaggi sull’esperienza degli utenti sarebbero inferiori ai lati negativi.

“Non crediamo nell’indebolimento di uno per l’altro. Una della ragioni per cui entrambi i sistemi operativi sono fantastici, è perché sono progettati per fare bene ciò che fanno. – ha detto Cook – Unendoli si è costretti a fare delle scelte e accettare compromessi. […] Crediamo nel fornire alle persone degli strumenti che possano aiutarle a cambiare il mondo, a esprimere le loro passioni o la loro creatività. Questa ossessione che alcuni hanno per l’unione dei sistemi operativi, non credo sia ciò che gli utenti davvero vogliono”. Apple, che sta progettando un servizio di news a pagamento, continuerà a migliorare e rendere più stretta l’interazione tra iOS e macOS ma le due piattaforme rimarranno separate.

Google al contrario di Apple ha pensato davvero di unire ChromeOS e Android ma poi tutto si è risolto in nulla di fatto. Prima si pensava che l’integrazione sarebbe arrivata con il progetto Andromeda poi è arrivato Fuchsia. Big G ha però smentito questa ipotesi sottolineando come la sua intenzione sia di creare una piattaforma alternativa a ChromeOS e Android.

Leggi anche:  Fabrick e Microsoft insieme per ampliare l’opportunità di trasformazione digitale delle imprese in ottica Open Finance