Il nuovo smartwatch di LG si chiamerà Libre

Arriverà probabilmente entro l’anno l’orologio connesso con il supporto allo standard LTE e sistema operativo WearOS

Il panorama degli smartwatch è ancora molto complesso. Non ci sono dati che facciano presagire un boom definitivo del mercato, anzi è tutto ancora in stallo anche se le compagnie hi-tech non smettono di produrre le loro iterazioni nella categoria. L’ultima, in ordine cronologico, è LG, che starebbe per lanciare due nuovi orologi connessi.

Uno di questi ha nome Libre, secondo i ben informati che hanno ottenuto il documento di richiesta di approvazione all’ufficio brevetti della Corea del Sud, patria della multinazionale. Stando al documento, il prodotto dovrebbe inserirsi tra quelli con supporto all’LTE, dunque con la capacità di godere di una parte di connettività e telefonica indipendente, come è peraltro l’Apple Watch in USA e nei mercati dove la e-Sim è abilitata e funzionante.

Cosa sappiamo

Poco si conosce circa il dispositivo anche se il suo nome, tradotto in alcune lingue, vuol dire “libero”, un termine che lo avvicina molto alla sua probabile destinazione d’uso, quella della modalità standalone e indipendente da un telefonino abbinato. Un secondo smartwatch in lavorazione nei laboratori di LG sarebbe il cosiddetto Watch Timepiece, un device classico, nel senso della necessità di collegare a uno smartphone, e dal prezzo più concorrenziale rispetto a Libre.

Entrambi, in ogni caso, monteranno watchOS, la declinazione in piccolo di Android, che non è riuscita a rendere così popolari come il comparto mobile gli orologi col robottino verde. Viste le tempistiche non proprio favorevoli, la presentazione del prossimo hardware di LG dovrebbe concentrarsi all’IFA di Berlino di settembre, dove potrebbe arrivare anche un nuovo cellulare con chip Snapdragon e Intelligenza Artificiale.

Leggi anche:  Epson offre un nuovo pacchetto di soluzioni completo per smartglass Moverio BT-35E