HTC Exodus ha il suo concorrente: Finney

Sirin Labs ha tolto il velo al suo smartphone basato su blockchain: arriva a novembre a 999 dollari e ha un doppio schermo

Partiamo dalla fine, il prezzo. Quasi 1.000 dollari non sono una novità in ambito smartphone ma solo quando si parla di top di gamma e di brand conosciuti. Nessuno conosce Sirin Labs e tanto meno il suo telefonino per la massa, Finney. Eppure quel cartellino è dovuto se si confrontano le specifiche tecniche del cellulare con quelle dei rinomati rivali, oltre a qualche chicca assente altrove. Di per sé, Finney è uno smartphone basato su blockchain, o meglio, su alcune piattaforme alternative che usano la blockchain. Chat, email, rubrica, strumenti per criptovalute, tutti fondati su client sicuri e decentralizzati, che fanno di Finney il secondo esemplare di questa giovane e dal futuro roseo categoria, che vede in HTC Exodus la prima iterazione, in uscita a settembre.

Come è fatto

A girare sotto la scocca di Finney c’è un processore Snapdragon 845, affiancato da 6 GB di Ram, 128 GB di storage e una batteria da 3.280 mAh. La particolarità è in un piccolo display che scorre in su dall’alto, e che viene utilizzato solo per operazioni crittografiche, come il trasferimento di criptovalute dal proprio wallet. Tale second screen fa girare un software dedicato che consente di eseguire attività finanziare in tutta sicurezza, almeno secondo i Sirin Labs.

La stessa versione di Android a bordo è personalizzata con Sirin OS, che include la suite Cyber Protection, che offre servizi di protezione quali l’autenticazione a tre fattori, comunicazioni protette e un sistema di prevenzione delle intrusioni, basato sul comportamento-utente, per garantire che le identità digitali restino al sicuro. Cotanta tecnologia, come detto, si paga. Il costo è fissato a 999 dollari con un’uscita sul mercato a novembre anche se non è chiaro in quali paesi oppure ovunque, online. Per pagare si può usare anche la criptovaluta dei Sirin Labs, conosciuta come SRN, tramite la quale si ottiene uno sconto del 10% sull’acquisto del terminale.

Leggi anche:  La seconda generazione della soluzione Fujitsu PRIMEFLEX migliora i processi di trasformazione digitale basati su cloud ibridi

[amazon_link asins=’B07D4RN2WQ,B01MTAVDC7,B077PMJM3M’ template=’ProductCarousel’ store=’dmo0e-21′ marketplace=’IT’ link_id=’4c94d5b6-869d-11e8-826f-11618b3a293c’]