HTC perde quota nel settore smartphone ma lancerà lo stesso Exodus

HTC perde quota nel settore smartphone ma lancerà lo stesso Exodus
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il telefonino basato sulla tecnologia blockchain si farà. Entro settembre l’arrivo nei primi mercati, quelli locali

Anno dopo anno le quote di HTC nel mercato mobile si assottigliano sempre di più. Non è un mistero che la compagnia taiwanese voglia concentrarsi particolarmente nel segmento della realtà virtuale eppure un colpo di coda è previsto entro la fine di settembre. È infatti previsto per il terzo trimestre del 2018 l’arrivo di Exodus, lo smartphone basato sulla tecnologia blockchain.

HTC lo renderà disponibile, almeno all’inizio, in paesi selezionati, probabilmente il locale di Taiwan e quelli orientali, più propensi ad accogliere con entusiasmo prodotti strani o comunque diversi dal solito in ambito hi-tech. Oggi sappiamo qualcosa in più in merito a Exodus, grazie alle parole di Phil Chen, CCO della multinazionale, ovvero Chief Crypto Officer, acronimo che acquisterà maggiore valenza in futuro.

Comer sarà fatto

Il telefonino basato su Android adotterà una serie di piattaforme dedicate per la gestione delle informazioni personali e di altri contenuti, sfruttando la blockchain. Ad esempio ci sarà un portafoglio virtuale per le cruptovalute, client email e di chat centralizzati e molto altro. È evidente che, nel computo generale, l’utilizzo di HTC Exodus si distanzierà notevolmente da quello degli smartphone odierni, che vivono di applicazioni consumer che poco hanno a che vedere con la blockchain. “Nell’era attuale le persone hanno maggiore consapevolezza di quanto valore possano avere i loro dati, ed è quindi il momento giusto per ritornare a possedere i diritti sull’identità digitale. Exodus è il punto di partenza, perché rappresenta davvero un device che protegge la privacy visto che la maggior parte delle informazioni vengono generate su di esso e gestite in maniera decentralizzata” – ha spiegato Phil Chen.

Come parte del lancio autunnale, HTC ha rivelato una partnership con Cryptokitties, sostanzialmente un videogame ospitato su una piattaforma di blockchain (Ethereum), che  vuole dimostrare come la tecnologia sia utile anche a scopo ludico e non solo per messaggistica o sicurezza. Cryptokitties sarà pre-installato su Exodus e altri telefonini HTC selezionati.

[amazon_link asins=’B07D4RN2WQ,B01MTAVDC7,B00TX5QRAA’ template=’ProductCarousel’ store=’dmo0e-21′ marketplace=’IT’ link_id=’54e2a975-85dc-11e8-9b94-2f33f162b365′]


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Apple potrebbe aver già deciso di rinunciare al notch
Categorie: Hardware