Motorola ci riprova con un Razr dorato

Versione Blush Gold del Motorola Razr

Prima dell’uscita del modello base, ecco la versione Blush Gold del Motorola Razr che ha un pizzico di personalità in più

Il rinato Motorola Razr è di certo particolare per forme e dimensioni ma è uno dei più interessanti smartphone al momento. Non passa di certo inosservato anche se il suo chassis è tutto nero. Ma niente paura: Motorola ha in serbo una personalizzazione che farà felice il pubblico femminile e non solo. La compagnia del gruppo Lenovo ha confermato che una versione “Blush Gold” di Razr sarà disponibile in primavera.

I dettagli del lancio non sono ancora disponibili ma non ci aspettiamo che porti un cambiamento significativo rispetto alla sua controparte meno chic. C’è da dire che la colorazione oro è limitata alla metà inferiore del telefono, qualcosa di molto comune alla livrea del Razr originale di inizio 2000.

Motorola Razr, il futuro dei foldable

Vale la pena ricordare che in Italia il Razr pieghevole sarà disponibile dal 18 febbraio, così come negli Usa. Dalle nostre parti dovrebbe essere un’esclusiva Tim, almeno all’inizio. Un ritardo che, alla fine, potrebbe semplificare la vita a Samsung e al suo Galaxy Flip Z, già presentato, che con il Razr condivide il movimento ad apertura a conchiglia. Con una grossa differenza: l’iterazione di Samsung comprende tutto l’ecosistema dell’azienda coreana, comprese le soluzioni casalinghe di gestione della smart home e dei dispositivi IoT.

In un mercato che rischia sempre la saturazione, nonostante questa nuova primavera in quanto a design, si tratta di particolari che possono fare la differenza. Resta da capire quanto realmente solidi siano oggetti del genere ma, purtroppo, si tratta di una risposta a cui solo il tempo potrà dare risposta, non fidandoci solo dei robot di test che ne valutano le performance in laboratorio.

Leggi anche:  Epson migliora il lavoro in Salvi Harps