Huawei al lavoro su nuovi MateBook con AMD Ryzen 5000

Huawei 2020 il matebook D 14''

Un noto leaker su Weibo afferma che la mossa arriva a seguito del divieto di acquistare chip da Intel

Anche se Huawei ha annunciato pochi giorni fa che la sua prossima linea di laptop sarà basata su Intel Tiger Lake, mantenere la promessa potrebbe essere complicato. Il governo degli Stati Uniti ha infatti revocato a Intel la licenza di vendere processori a Huawei, mettendo seriamente a repentaglio la sua capacità di produrre notebook basati su tali chip in futuro. Lo stesso non si può dire per il fornitore AMD, il cui rapporto con Huawei sembra, al momento, inalterato. 

Potremmo quindi vedere presto MateBook alimentati dalla serie AMD Ryzen 5000 ed è quanto si legge online, sul social cinese Weibo. Qui, il leaker Uncle Mountain parla del lavoro già in atto tra i due colossi, per portare i nuovi AMD a bordo dei Matebook, dopo che i chip precedenti, Renoir, sono andati di fatto fuori produzione. 

Già a marzo

Sebbene non si sappia esattamente quando questi MateBook alimentati da AMD Cezanne arriveranno sul mercato, il leaker ipotizza il tutto potrebbe palesarsi già a marzo. In circostanze normali, una finestra di due mesi tra le versioni Intel e AMD potrebbe sembrare strana ma è evidente come AMD non abbia altra scelta che far uscire il suo hardware il prima possibile, così da cogliere al balzo il ban tra Intel e Huawei e inserirsi nel mezzo.

I MateBook 14 AMD 2020 erano già ottimi laptop ad un prezzo interessante, tra i migliori portatili AMD Renoir, insieme con i Lenovo Yoga Slim 7 e Asus Zephyrus g14. Pensare di apportare a bordo solo leggere modifiche, sostituendo la serie 4000 con la 5000, basterebbe già per assicurarsi una famiglia successiva dalle più che rosee premesse.

Leggi anche:  OnePlus lancerà presto uno smartwatch