I rendering del Huawei P50 Pro mostrano una curiosa fotocamera

La data di lancio del Huawei P50 è il 29 luglio

Il brand cinese non si da ancora per vinto e tenta il rilancio

Se qualcuno pensava che la diatriba tra Huawei e il governo degli Stati Uniti sarebbe finita con l’arrivo del neo-presidente Biden, si sbagliava. Il Dipartimento del Commercio non ha nessuna intenzione di revocare il ban a Huawei, anzi, nell’occhio del ciclone potrebbero finire presto anche altri brand tecnologici cinesi (come Xiaomi). Non per questo, il colosso di Shenzen ha smesso di produrre telefonini, nonostante abbia venduto ad una cordata nazionale la controllata Honor. 

Secondo alcuni rendering trapelati online, presto vedremo lanciare il P50 Pro, uno smartphone dal design fotografico decisamente rivoluzionato. Una delle voci più importanti che abbiamo sentito a riguardo è che il P50 Pro potrebbe essere dotato di un sensore della fotocamera da 1 pollice. Se fosse vero, sarebbe il sensore più grande mai visto su un telefono Android. Si spiegherebbe così la strana protuberanza della fotocamera posteriore a forma di uovo, una sezione concava decisamente particolare.

Il resto delle specifiche del P50 Pro

Altra indiscrezione è quella che punta sulla presenza, a bordo del P50 Pro, di un sensore a infrarossi sulla parte superiore, proprio come per la serie P40. Questo è interessante, poiché la maggioranza dei telefoni di punta ha abbandonato la funzione IR blaster anni fa, ma Huawei pensa possa ancora essere utile. Non dovrebbe esservi alcuna porta da 3,5 mm, altra caratteristica che è svanita con il tempo, e ovviamente nessun supporto alle app di Google, incluso il Play Store. Ci sono voci secondo cui il P50 potrebbe essere lanciato con Harmony OS, l’alternativa Android di Huawei, ma anche in questo caso, nessuna conferma ufficiale.

Leggi anche:  Galaxy Z Fold 3 e Z Flip 3 svelati in anticipo online