Indra seconda azienda più sostenibile al mondo nel suo settore

Indra seconda azienda più sostenibile al mondo nel suo settore

Questo riconoscimento nel The Sustainability Yearbook, il più importante annuario in questo campo a livello mondiale, colloca Indra nel top 1% della sostenibilità tra più di 7.000 aziende valutate

Indra ha raggiunto un nuovo traguardo che la eleva al top delle classifiche mondiali di sostenibilità: è stata valutata “Gold Class” per le sue prestazioni di buon governo, sociali e ambientali (ESG) nel rapporto annuale di sostenibilità di S&P Global, The Sustainability Yearbook 2021, che la colloca nel top 1% delle migliori aziende di sostenibilità a livello mondiale.

Sulla base della valutazione di più di 7.000 aziende in tutto il mondo che hanno partecipato al Corporate Sustainability Assessment (CSA) di SAM, il più prestigioso annuario di sostenibilità assegna a Indra un punteggio di 84 punti, il 30% in più rispetto all’anno scorso.

Indra è classificata come una delle due migliori aziende al mondo nel settore tecnologico ed è tra le 70 meglio preparate al mondo per affrontare le future sfide economiche, sociali e ambientali.

L’azienda è stata premiata con il S&P Global “Gold Class” per essere a meno dell’1% dal leader del settore dei servizi IT e ha ottenuto il secondo miglior rating tra le oltre 200 aziende valutate nel suo settore e le 28 aziende che sono state finalmente incluse in questo esclusivo annuario. Indra è anche leader nel pilastro sociale e seconda nel pilastro del buon governo. Delle 28 aziende del settore incluse nell’Annuario solo sei sono europee e solo tre, tra cui Indra, sono premiate con la classe Oro, Argento o Bronzo, il che conferma anche Indra come una delle aziende europee più sostenibili nel settore tecnologico.

Leggi anche:  La tecnologia è ancora roba da ragazzi: l’Italia è 25 su 28 per uguaglianza digitale di genere

“Ci congratuliamo con Indra per il suo premio Gold in The Sustainability Yearbook 2021, che mette in mostra le migliori aziende del loro settore in termini di metriche ESG finanziariamente significative. Con più di 7.000 aziende valutate, l’inclusione nell’annuario è una vera dichiarazione di eccellenza nella sostenibilità aziendale”, ha affermato Manjit Jus, Global Head of ESG Research, S&P Global.

Il Sustainability Yearbook basa la sua analisi sulle informazioni pubbliche delle aziende valutate, ma anche sull’esaustivo e prestigioso Corporate Sustainability Assessment (CSA) dell’agenzia di analisi SAM, acquisita da S&P nel 2019, che, con più di 1.000 punti dati, viene utilizzato anche per preparare il Dow Jones Sustainability Index (DJSI), in cui Indra è inclusa da 15 anni. Il DJSI richiede una capitalizzazione minima di mercato, quindi The Sustainability Yearbook apre la competizione ad altre società più piccole, da cui l’universo più ampio di partecipazione.

Progressi accelerati nella sostenibilità

Per più di un decennio, Indra è stata tra le aziende più impegnate nel migliorare ed eccellere nella loro performance sociale, ambientale e di governance, come evidenziato dalla sua presenza ricorrente nei principali indici di sostenibilità del mondo. Inoltre, negli ultimi due anni, l’azienda ha accelerato i suoi progressi acquisendo nuovi ed esigenti impegni per favorire lo sviluppo sostenibile e aumentando il suo impatto positivo sulle persone e sul pianeta attraverso la tecnologia.

Indra sta promuovendo la propria trasformazione per creare una vera cultura della sostenibilità nell’azienda. Si affida al talento e all’impegno dei suoi professionisti per generare nuove idee imprenditoriali incentrate sulla sostenibilità, attraverso la sua iniziativa di intrapreneurship Innovators, e per realizzare varie iniziative di Azione Sociale legate agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile. Indra ha fatto in modo che la sostenibilità diventasse non solo il nucleo del business ma anche il suo obiettivo principale come azienda, un aspetto chiave per la sua stessa sostenibilità, dato che questa risulta essere una priorità per il talento, il suo principale asset strategico, e in particolare per le nuove generazioni.

Leggi anche:  HPE porta in orbita funzionalità di edge computing commerciale e di AI