Galaxy Z Fold 3 e Galaxy Z Flip 3, le prime indiscrezioni

Nuove foto del Galaxy Z Fold 3 mostrano una fotocamera sotto il display ed S Pen

Entro l’anno Samsung dovrebbe aggiornare la sua linea di smartphone pieghevoli nei due formati

Samsung è molto più avanti rispetto ad altri marchi nel settore degli smartphone pieghevoli. L’azienda ha già rilasciato due generazioni di telefoni ed è in procinto di lanciare il Galaxy Z Fold 3 e il Galaxy Z Flip 3 entro la fine dell’anno. Un nuovo rapporto suggerisce che i due dispositivi sono in arrivo e potrebbero avere un design più forte, grazie alla nuova tecnologia di Samsung.

Il gigante della tecnologia sudcoreana ha recentemente depositato un marchio che menziona “Armor Frame”, un tipo di cornice progettata per gli smartphone. Il brevetto è stato depositato il 13 aprile in Europa, Corea del Sud e Stati Uniti. Sebbene i documenti non rivelino molto, il sito LetsGoDigital ipotizza che Armor Frame possa riferirsi al telaio del Galaxy Z Flip 3 o del Galaxy Z Fold 3.

Come saranno i nuovi foldable

Il Galaxy Z Fold 2 e il Galaxy Z Flip utilizzano telai in alluminio, che rendono i telefoni pesanti, ma non sono resistenti come l’acciaio. Per il suo prossimo set di telefoni pieghevoli, l’azienda potrebbe passare al carbonio o al titanio per aumentare la resistenza, riducendo allo stesso tempo il peso. I documenti non rivelano quale materiale viene utilizzato per realizzare l’Armor Frame, ma si ipotizza che possa avere una certificazione di livello militare per la sicurezza da cadute e urti.

Rapporti precedenti hanno anche affermato che il Galaxy Z Fold 3 e il Galaxy Z Flip 3 potrebbero presentare una qualche forma di resistenza alla polvere e all’acqua, caratteristica che manca ai loro predecessori. Una classificazione IP offrirà sicuramente tranquillità a coloro che spendono una grossa cifra per un telefono pieghevole. Samsung dovrebbe anche utilizzare un Ultra Thin Glass (UTG) più resistente sul Galaxy Z Fold 3, in modo che possa resistere all’uso della S Pen, di cui si vocifera il supporto come per il recente Galaxy S21 Ultra.

Leggi anche:  Apple al lavoro su un iPhone con macOS? Si, è possibile