Il Regno Unito renderà legali le auto “a guida autonoma”

Il Regno Unito renderà legali le auto “a guida autonoma”

Da questa primavera, si potrà usare un’auto a guida parzialmente autonoma in tutto il Paese

Il Regno Unito renderà la guida autonoma parzialmente legale in primavera. Un rapporto della BBC spiega che il Dipartimento per i trasporti consentirà modalità di guida autonoma limitate a una sola corsia con un limite di velocità di 60 km all’ora all’interno del paese. Il governo ha affermato che i veicoli con sistemi automatici di mantenimento della corsia (ALKS) dovranno ottenere un’omologazione di tipo GB per essere classificati come auto a guida autonoma.

Ha aggiunto che i conducenti non avranno bisogno di prestare attenzione alla strada o di tenere le mani sul volante, ma dovrebbero stare comunque svegli e attenti. Sebbene questa sia un suggerimento ufficiale, molti consigliano di tenere le mani sul volante in ogni momento, anche con l’ALKS attivato.

Come funzionerà

Nel caso in cui ci sia un segnale di avvertimento dal sistema automatizzato del veicolo, i conducenti dovrebbero essere in grado di assumere il controllo entro 10 secondi. Lo scorso maggio, il Regno Unito ha iniziato a lavorare su una strada di 300 km per testare veicoli a guida autonoma in un ambiente pubblico. L’idea era di lasciare che un’auto attraversasse diverse aree come strade urbane, suburbane, rurali, autostradali per provare diversi scenari. Più tardi, nel mese di agosto, ha chiesto una consultazione del settore per i veicoli con ALKS per formare un regolamento ad-hoc ora, il dipartimento dei trasporti ha emesso una prima serie di legislazioni.

Il sistema di pilota automatico di Tesla è forse quello che adatta meglio il sistema ALKS. Poco si sa in altri Paesi, anche perché essendo uscita dall’Unione Europea, il Regno Unito può seguire proprie norme e principi senza attendere l’eventuale approvazione da parti di Bruxelles.

Leggi anche:  Nasce South Innovation Center di Microsoft ed Hevolus Innovation