Anche Google ha un Fold ma forse non lo vedremo mai

Anche Google ha un Fold ma forse non lo vedremo mai

Il codice del telefonino pieghevole è nella beta di Android 12

Google ha rilasciato la prima beta di Android 12, rivelando le modifiche che l’azienda ha apportato al suo sistema operativo. Secondo 9to5Google, la beta contiene riferimenti a quattro smartphone Pixel inediti, inclusi i numeri di modello. Si tratta di Barbet (G4S1M), Oriole (GR1YH), Raven (GF5KQ) e Passport (GPQ72). Di questi, 9to5Google afferma che Barbet è il Pixel 5a 5G, un dispositivo che sembra essere un Pixel 4a 5G rinfrescato. Inoltre, ritiene che Oriole e Raven appartengano alla serie Pixel 6, che si ritiene includa Pixel 6 e Pixel 6 Pro. Ma il più interessante pare essere il Passport, in quanto considerato uno smartphone pieghevole. 

Futuro pieghevole

Il sito non ha fornito prove per questa affermazione, sebbene ci siano state voci secondo cui Google aveva iniziato a lavorare su un dispositivo foldable tempo fa. La presenza di nomi in codice e numeri di modello nel codice Android non indica necessariamente che un dispositivo arriverà sul mercato. Però è chiaro che, tra i big, Google non vuole restare troppo indietro nel segmento dei pieghevoli, che comunque rappresenta una ventata di freschezza in un settore che ha bisogno di rinnovarsi. Altrove nell’elenco, si individua un numero di modello per “Needlefish”, nome in codice scoperto per la prima volta nel 2019, che attualmente si ritiene essere una variante del Pixel 4 dotato di connettività 5G. Considerando che di Needlefish esiste una stringa in Android ma che non è mai stato lanciato, è possibile che anche “Passport” non vada mai oltre l’indicazione in un codice, senza mai vedere la luce.

Leggi anche:  Canon presenta la nuova serie imagePROGRAF GP