Prysmian Group lancia i “cavi green”

Prysmian Group: aggiudicato il progetto per un sistema in cavo sottomarino da 221 milioni di euro in Medio Oriente

ECO CABLE è la prima certificazione del settore per prodotti sostenibili a supporto della transizione energetica 

Prysmian Group annuncia il lancio della label ECO CABLE: la prima etichetta brevettata nell’industria dei cavi che permette alle utility e ai distributori di rendere le loro supply chain e value proposition ancora più “green”.

“L’etichetta ECO CABLE punta a soddisfare in modo proattivo le aspettative sempre più “green” del mercato e di tutti gli stakeholder”, spiega Massimo Battaini, Chief Operating Officer di Prysmian Group. “Con questa iniziativa il Gruppo si propone di rafforzare la strategia di sostenibilità del Gruppo e il suo ruolo attivo nella promozione di uno sviluppo sostenibile e accelerando il percorso di Prysmian Group verso l’azzeramento delle emissioni nette di CO2”, aggiunge Battaini.

L’etichetta ECO CABLE può essere facilmente confrontata e combinata con altri protocolli di certificazione della sostenibilità come la EPD (Environmental Product Declaration) e la EU Ecolabel (il marchio di eccellenza ambientale per prodotti e servizi che rispettano standard ambientali elevati durante tutto il loro ciclo di vita).

L’assegnazione dell’etichetta ECO CABLE si basa su un sistema di calcolo automatico costruito specificamente per i prodotti in cavo, che applica criteri riconosciuti e misurabili derivati dal Regolamento UE n. 66/2010 della EU Ecolabel, e in linea con i principali quadri e requisiti normativi: Carbon Footprint, Assenza di sostanze altamente pericolose Riciclabilità/Circolarità, Contenuto di riciclato, Benefici ambientali ed Efficienza energetica.

Prysmian Group si è impegnato ad applicare il sistema di valutazione ECO CABLE al 20% del totale dei propri prodotti entro il 2022, in linea con gli obiettivi dichiarati nella Group Sustainability Scorecard. I prodotti con autocertificazione ECO CABLE per il settore Energy saranno disponibili a partire da inizio maggio in Italia, con estensione in Francia, Spagna e Germania nel terzo trimestre e nella regione Nordics per la fine dell’anno.

Leggi anche:  TIM: al via la sperimentazione del servizio Internet satellitare con velocità fino a 100 mega

ECO CABLE è solo uno dei passi intrapresi da Prysmian Group nel percorso verso l’azzeramento delle emissioni nette di CO2 grazie alle proprie capacità di innovazione e rientra in un progetto più ampio per l’adozione di un metodo di “Design to Sustainability” completamente automatizzato che permetterà al Gruppo di effettuare la valutazione della Carbon Footprint per l’85% di tutte le famiglie di prodotti in cavo entro il 2022.

Tra le principali iniziative innovative che confermano il percorso del Gruppo verso la sostenibilità si annoverano: Alesea, la soluzione IoT per gestire in modo più smart e più semplice le forniture in cavo e permettere ai partner di incrementare la loro performance in termini di efficienza operativa e sostenibilità; P-Laser, il cavo 100% riciclabile ed ecosostenibile impiegato nella applicazioni HVDC per progetti “low carbon”; e PRY-CAM, una rivoluzionaria per il monitoraggio del funzionamento e dell’efficienza dei sistemi elettrici.