Ecco l’identità digitale con Revoluce. La revolucione colpisce ancora!

Ecco l’identità digitale con Revoluce. La revolucione colpisce ancora!

L’azienda ottiene l’abilitazione per poter fornire l’attivazione dello SPID ai suoi clienti, in modo semplice e gratuito

Revoluce ha da poco ottenuto l’abilitazione come L.R.A. LOCAL REGISTRATION AUTHORITY, accreditata dalla C.A. (Certification Authority) NAMIRIAL con l’obiettivo di poter fornire, in modo semplice e gratuito, l’attivazione dell’identità digitale SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) ai clienti della startup di fornitura di luce e gas naturale.

Revoluce, startup di fornitura di luce e gas naturale fondata da un gruppo di giovani under 35 di Salerno, che da sempre mette al centro il consumatore e la sua esigenza di trasparenza e sicurezza, non poteva farsi cogliere impreparata su questa grande rivoluzione della digitalizzazione.

Oggi la possibilità di accesso tramite SPID si sta diffondendo in tutto il territorio italiano, in quanto offre diversi vantaggi: è semplice, veloce ed offre un maggiore livello di sicurezza, anche nel settore dell’energia elettrica e gas. Lo SPID è uno strumento di semplificazione, un sistema unico di accesso con identità digitale ai servizi online della pubblica amministrazione italiana e dei privati aderenti.

La partnership di Revoluce con Namirial Spa è importante perché è uno dei pochi Certificatori Accreditati AgID in Italia, che fornisce Servizi Fiduciari digitali come firme elettroniche, e-mail certificate, fatturazione elettronica e archiviazione digitale a lungo termine.

“Già dal 1° Luglio 2019, l’Autorità per l’Energia ARERA, ha dato vita al portale consumi, dove tutti i titolari di una o più utenza luce e gas potranno visualizzare in modo semplice e intuitivo i propri dati di consumo e le letture degli ultimi 12 mesi, riuscendo ad avere maggiore consapevolezza.  – Spiega Giuseppe Dell’Acqua Brunone, CEO & Founder di Revoluce.  – Fin dalla sua nascita l’accesso al portale è fattibile esclusivamente con l’identità digitale, pertanto il suo utilizzo ha potuto scoraggiare i consumatori, sia per la mancata conoscenza di questo strumento, sia perché ancora non dotati di identità digitale. Proprio per questo – continua Brunone – vogliamo dare il nostro contributo alla digitalizzazione rendendo questo strumento accessibile a quanti più consumatori, guidandoli anche nell’utilizzo delle piattaforme sopracitate, qualora fosse necessario. A tutti i clienti Revoluce verrà offerto questo nuovo servizio gratuitamente, dove avranno la possibilità di interfacciarsi con un nostro tutor per il completamento della procedura”.

Leggi anche:  Più agilità e controllo nella gestione dei contratti con le soluzioni Konica Minolta