SSG, evoluzione tecnologica continua oltre la crisi

SSG, evoluzione tecnologica continua oltre la crisi

Gianluca Cighetti, COO di SSG SCAI Solution Group, ci racconta i trend tecnologici che guidano il business della ripresa

Il 2020, nonostante la pandemia e le difficoltà ben note a tutti, si è dimostrato un anno di ulteriore crescita per SSG SCAI Solution Group. Con un fatturato in aumento e una pipeline solida, la strategia di SSG resta quella di guadagnare quote di mercato significative, procedendo a una doppia trasformazione. «In primis interna» ci dice Gianluca Cighetti, COO di SSG SCAI Solution Group «che prevede una focalizzazione su quattro torri di servizio fondamentali, ovvero Industry 4.0, Digital Automation, Cyber Security, Servizi Professionali di data integration e di data coding. Poi esterna: concentrando la forza dei sales e dei pre sales sui servizi a valore, ovvero perseguendo progettualità che possano abilitare i nostri clienti a un processo di trasformazione digitale in maniera rapida e concreta».

La strategia di SSG

Uno degli elementi con cui raggiungere tali traguardi è il capitale umano. «Il valore è sulle nostre competenze professionali e sulle certificazioni professionali che permeano lo stack del Service Managament per il “keep it running” delle operazioni dei nostri clienti. Poi la metodologia “Agile”, che permette una rapida analisi e determinazione di “solution approach”, per il raggiungimento degli obiettivi di trasformazione dei clienti. Non dimentichiamo il mercato della firma grafometrica, per la quale siamo leader di mercato e il cui offering rimane al centro della strategia di SSG» sottolinea Cighetti.

Comunione di intenti

Il nuovo Chief Operating Officer ha un’esperienza oltre che ventennale nel settore dell’IT, con ruoli in aziende multinazionali, con profili di vendita e delivery, passando per la grande scuola della consulenza strategica. «Il mio ingresso in SSG, che è un system integrator che offre consulenza, soluzioni e servizi alle imprese volte ad attuare l’innovazione di processo investendo in tecnologie innovative abilitanti, è figlio di una strategia di forte concretezza. Ad oggi, il gruppo sviluppa il proprio business attorno alle aree Digital, Cyber Security e Datacenter per ICT. I principali mercati di riferimento sono Finance, Telco, Central & Local PA e Utilities. Il corso di medio termine ci vedrà coinvolti più che mai nel segmento delle PMI, un interessante ambito che può supportarci nell’ampliare ed espandere la crescita della società, garantendo un’ascesa organica e sostenibile, sia in ragione di quella che è la struttura del sistema paese (basato sulla piccola e media impresa) che della necessità che le stesse PMI hanno di trasformare le proprie operazioni per rimanere competitive e attrattive sul mercato».

Leggi anche:  Zoom aggiunge servizi di traduzione dal vivo e approda su Facebook VR

La trasformazione di SSG

Dalle parole ai fatti, SSG sta procedendo a investimenti in ambiti fondamentali, tra cui il 3D Printer Farming. «Sulla base di quello che crediamo essere un play in costante evoluzione, abbiamo messo in atto degli investimenti con la costituzione di due Printer Farm, una a Formello (RM) e l’altra in fase di roll-out a Milano» prosegue il COO. «Crediamo che l’Addictive Manufacturing sia la tecnologia su cui puntare sia per lo sviluppo della azienda ma anche e soprattutto per aiutare molti clienti nel loro processo di trasformazione digitale e industriale. Abbiamo attivato una partnership importante con Roboze, con la quale siamo già in grado di fornire un servizio di Printing Out-sourcing sia per il mezzo dei centri stampa allestiti da SSG che per mezzo del Network di Printer Farm di cui facciamo parte. In questo ambito vogliamo evolvere anche nella componente dei servizi di Out-Tasking di 3D Printing procedendo a fornire non solo servizi di stampa ma anche di digitalizzazione dei prodotti, retro-fitting dei prodotti e di digitalizzazione delle parti a magazzino».

Poi c’è la Robotica e la Digital Automation. «Su questo importante elemento della nostra offerta stiamo definendo gli ultimi dettagli per la costituzione di una partnership con un player di Robotica, al fine di lanciarci nel mercato dei servizi di automazione industriale, abilitando la relazione IT/OT sia in ambito di Shop Floor che di Warehouse e Logistica. Ad esempio, a breve sveleremo un’offerta per la gestione automatizzata, via robot, dei processi di sanificazione per i nostri clienti».

Infine, il domani di SSG mira anche ai Servizi Professionali di “Data Coding” e “Data Integration”. «Personalmente li considero il collante di tutte le iniziative descritte in precedenza, e lo sforzo che stiamo operando è quello di creare un pool di risorse specializzate per proporci come integratori di sistema e creatori di soluzioni digitali in tutti gli stack di servizio tipici dei contesto di Industry 4.0 di Digital Automation» conclude Gianluca Cighetti.

Leggi anche:  Nutanix e ISTAT: quando l’iperconvergenza diventa una vera e propria filosofia

«Stiamo entrando anche nel mondo della manutenzione predittiva con progetti su importanti clienti automotive-movimento terra, dove abbiamo avuto modo di mettere a fattore comune tecnologie abilitanti (IoT) e servizi professionali, per migliorare le attività di manutenzione dei veicoli dei nostri clienti. Guardiano anche alle opportunità offerte dalle “Smart City” e “Smart Road” e alle conseguenti esigenze di Coding, Application Developing e Prototyping, che costituiscono un mercato di sbocco naturale per le aspirazioni di SSG». In questa area, l’azienda è impegnata in importanti progetti di sviluppo di soluzioni per la gestione del traffico, basate su tecnologia di telematica e “image recognition”.