Apple Watch 7: schermo più grande e bordi piatti

Apple Watch 7: schermo più grande e bordi piatti

Si avvicina il lancio degli iPhone 13, durante il quale la Mela potrebbe svelare il prossimo smartwatch rivisto

Nell’ultima edizione della sua newsletter Power On, il giornalista di Bloomberg Mark Gurman ha affermato che l’Apple Watch Series 7 arriverà con una varietà di nuovi quadranti a corredo di un display più grande. “Mentre l’aggiornamento dell’anno scorso era incentrato sul sensore di ossigeno nel sangue, quello di quest’anno riguarda un nuovo design con un display e bordi più piatti, un processore più veloce e schermi leggermente più grandi” ha scritto. 

“Mi è stato detto che Apple raggrupperà più quadranti per sfruttare le dimensioni maggiori del touch, incluso uno Infograph Modular aggiornato”. Il nuovo design ipotizzato metterà l’orologio in linea con gli ultimi iPhone, che hanno sostituito i bordi curvi con quelli piatti della gamma 12. Ciò che la Series 7 non avrà è un nuovo sensore di salute, sottolinea ancora Gurman. Probabilmente non arriverà prima del 2022, come monitor della temperatura corporea.

Il giornalista ha confermato che la Series 7 sarà disponibile nelle misure da 41 e 45 millimetri, rispetto ai 40 e 44 millimetri della Series 6. Apple ha aumentato per la prima volta le dimensioni del display di Apple Watch con la Serie 4 nel 2017. I dettagli sull’Apple Watch 7 dovrebbero essere annunciati formalmente insieme all’iPhone 13 all’evento di settembre, che potrebbe svolgersi l’8 settembre.

Apple ha sempre più posizionato il Watch come strumento per il benessere: documenti segnalati per la prima volta nel maggio 2021 suggerivano che la società stesse sfruttando Rockley Photonics. azienda con sede nel Regno Unito, per sviluppare sensori non invasivi in ​​grado di misurare la pressione sanguigna, la glicemia e altri marcatori biochimici. L’Apple Watch 6 è stato il primo a leggere i livelli di ossigeno nel sangue, anche se la nuova tecnologia potrebbe supportare gli oltre 436 milioni di persone al mondo che hanno il diabete.

Leggi anche:  IBM lancia la quarta edizione della Call for Code