Ricoh è leader nel report di IDC relativo a strategie e tecnologie sostenibili

Ricoh è leader nel report di IDC relativo a strategie e tecnologie sostenibili

Ricoh è stata posizionata tra le prime tre aziende “top” nel “European Technology for Sustainability and Social Impact Index Market Maturity Report”

Il report di IDC fornisce una dettagliata analisi comparativa dei 29 vendor più significativi del mercato IT. Per realizzare il report, IDC ha preso in considerazione oltre 300 parametri in tre ambiti (denominati pillars): “Technology Vendor Performance”, “Technology as an Enabler”, e “Technology for Good”. Ricoh è risultata tra le prime tre aziende “top”.

IDC ha messo in evidenza i principali punti di forza per ciascun pillar:

  • Technology Vendor Performance”: sostenibilità nella governance e capacità operativa. Ricoh definisce chiari obiettivi in ambito ESG (Environmental, Social, Governance) ed è in grado di integrarli all’interno della strategia globale. Inoltre, l’azienda utilizza strumenti di reportistica per monitorare i parametri ambientali, anche a livello locale.
  • Technology as an Enabler”: efficienza energetica dei prodotti. Ricoh supporta le aziende con servizi di consulenza ambientale, come ad esempio il Sustainability Optimisation Programme, che completano l’ampio portfolio di prodotti e soluzioni.
  • Technology for Good”: soluzioni per il bene della collettività. Ricoh ha avviato una partnership con Alzheimer’s Research UK e utilizza le tecnologie della propria offerta per raccogliere fondi e aiutare la ricerca contro l’Alzheimer.

Il report include le iniziative messe in atto da Ricoh per salvaguardare la privacy dei clienti, i programmi di formazione sulla sostenibilità, i progetti che tutelano la sicurezza e il benessere dei dipendenti e promuovono l’empowerment delle persone.

Nicola Downing, COO di Ricoh Europe, commenta: “Abbiamo ottenuto questo importante riconoscimento anche grazie al nostro impegno costante per raggiungere sfidanti obiettivi in ambito ESG. Vogliamo alzare sempre più il tiro: abbiamo ad esempio rivisto i target riguardanti la riduzione di gas serra dal 30% al 63% entro il 2030, rispetto ai livelli del 2015. Sono molto orgogliosa dei risultati e di come aiutiamo i nostri clienti a realizzare un business sostenibile e ad adottare un approccio basato sulla gestione responsabile delle risorse, sul riutilizzo e sul riciclo”.

Leggi anche:  Rivoluzione digitale allo stabilimento P&G di Pomezia nel rispetto dell’ambiente

Vladimir Kroa, Associate Vice President di IDC, aggiunge: “Le eccellenti performance di Ricoh all’interno del framework definito da IDC derivano da un approccio ben bilanciato in tutti e tre i pillar presi in considerazione. L’analisi quantitativa testimonia l’efficacia dei piani ESG di Ricoh integrati negli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite e nelle strategie globali”.