Qualcomm cambia nome ai chip, arriva lo Snapdragon 8 Gen 1

Qualcomm cambia nome ai chip, arriva lo Snapdragon 8 Gen 1

Il processore è pronto per alimentare le ammiraglie Android dal 2022

Qualcomm ha un nuovo processore per smartphone di punta: lo Snapdragon 8 Gen 1, annunciato all’annuale Snapdragon Tech Summit. Successore dello Snapdragon 888 dell’anno scorso, questo è il primo chipset a essere chiamato con il nuovo schema di denominazione dell’azienda, che abbandona la numerazione a tre cifre. Come ogni anno, Qualcomm promette importanti miglioramenti, dalle prestazioni alla fotocamera, passando per funzionalità AI, sicurezza e 5G. Come previsto, lo Snapdragon 8 Gen 1 si basa sull’ultima architettura Armv9 di Arm. 

Nello specifico, la CPU Kryo a otto core è caratterizzata da un singolo core principale su Cortex-X2 a 3.0GHz, insieme a tre core ad alte prestazioni basati su Cortex-A710 a 2.5GHz e un quartetto di core efficienti basati su Cortex A510 a 1,8 GHz. Inoltre, il nuovo chip passa a un processo a 4 nm, che offrirà prestazioni fino al 20% migliori e fino al 30% in più di efficienza energetica rispetto al modello del 2020. Nel frattempo, la nuova GPU Adreno promette di donare un rendering grafico del 30% più veloce, oltre a un’efficienza energetica migliore del 25% rispetto allo Snapdragon. 888. Offrirà anche un nuovo pannello di controllo GPU per mettere a punto il modo in cui i giochi vengono eseguiti sul telefono.

Fa il suo debutto sullo Snapdragon 8 Gen 1 il modem X65 di Qualcomm. Si basa sull’attuale compatibilità mmWave e sub-6GHz precedente, aggiungendo il supporto per velocità fino a 10 Gbps e l’ultima specifica 3GPP Release 16. Lo Snapdragon 8 Gen 1 supporta anche Wi-Fi 6 e Wi-Fi 6E, Bluetooth LE Audio (una novità per Qualcomm) e la tecnologia Snapdragon Sound, per l’audio wireless AptX Lossless. Il costruttore ha anche parlato di funzionalità avanzate per la fotocamera, incluso il supporto per le riprese in video 8K con HDR 10 Plus e in RAW a 18 bit. Supponendo che il telefono abbia l’hardware idoneo a raggiungere effettivamente tali metriche. Probabilmente, il primo smartphone a essere dotato della Gen 1 sarà la serie dei Galaxy S22, in arrivo a gennaio.

Leggi anche:  Fujitsu presenta la nuova generazione di server PRIMERGY M6