Asus richiama le schede madri Hero: prendono fuoco

Asus richiama le schede madri Hero: prendono fuoco

Alcuni lotti del 2021 sono stati assemblati in maniera errata, causando un surriscaldamento interno

Qualche settimana fa, i primi giocatori hanno cominciato a postare online un curioso evento, molto pericoloso. I loro computer, con scheda madre Asus Z690 Hero, prendevano fuoco, letteralmente. La questione è divenuta di emergenza su Reddit e su vari forum di appassionati. A quel punto, Asus ha deciso di richiamare i lotti, per quello che ha definito un “programma di sostituzione”.

Il bello è che molti smanettoni si sono messi all’opera per trovare la causa principale del problema, che si è rivelato essere un semplice errore di produzione e assemblaggio e non un difetto di progettazione. Netectives ha notato che un singolo condensatore è stato installato in una posizione invertita, causando l’inversione di polarità e un calore tale da far sì che i componenti si guastino e prendano fuoco. 

Troppo calore

“Nella nostra indagine, ancora in corso, abbiamo identificato in via preliminare un potenziale problema del condensatore di memoria invertito nel processo di assemblaggio da una delle linee di produzione, che potrebbe causare il codice di errore di debug 53” ha affermato Asus. Il produttore di computer taiwanese ha affermato che il problema riguarda solo alcune unità del 2021 con numero di serie 90MB18E0-MVAAY0 e sigle che iniziano con MA, MB o MC.

I proprietari della scheda madre possono esaminare la confezione del prodotto per vedere se il loro hardware è interessato. Asus ha anche aperto una pagina web in cui i suoi clienti possono digitare il loro numero di serie e scoprirlo. Il responsabile marketing dei prodotti tecnici Asus, Juan Jose Guerrero III, ha rassicurato i membri di un canale di supporto che nessun’altra scheda Z690 sembra essere a rischio incendio.

Leggi anche:  Gigaset presenta il nuovo R700H PRO, il cordless ideale in ambienti lavorativi “difficili”