Vodafone UK sceglie le tecnologie Oracle per supportare la rete 5G

Vodafone UK sceglie le tecnologie Oracle per supportare la rete 5G

La soluzione cloud native di Oracle per le policy di rete aiuta Vodafone ad accelerare l’introduzione di nuovi servizi 5G

Vodafone UK ha scelto Oracle Communications per implementare le policy di rete sulla sua rete 5G standalone. Grazie alla soluzione cloud native proposta da  Oracle per la gestione delle policy  – inserita nel core 5G – Vodafone potrà prendere decisioni migliori e testare e attivare velocemente nuovi servizi. Questo apre scenari per un’offerta ancor più rapida di soluzioni innovative basate su 5G: call olografiche, giochi in streaming 5G praticamente senza tempi di latenza latenza, film in download a velocità fino a 4 volte superiori rispetto a quanto possibile sulle reti 4G.

“Passare a un approccio cloud-native è un cambiamento culturale oltre che tecnologico, per un’azienda del settore ‘tecnologia e comunicazione’ come Vodafone” ha commentato Andrea Dona, chief networking officer di Vodafone UK. “I nostri partner devono saper dimostrare flessibilità e agilità – ed essere in linea con la nostra visione di come la tecnologia può sostenere e migliorare la società digitale di domani”.

Al cuore di una rete imbattibile

La gestione convergente delle policy è composta da due funzioni: 5G Core Policy Control Function (PCF) e Policy and Charging Rules Function (PCRF).  La soluzione aiuta a dare priorità in modo dinamico alle applicazioni a bassa latenza nelle reti dati edge; allo stesso tempo, ottimizza continuamente le policy di rete basandosi sull’analisi dei dati. Ad esempio, sulla base dei dati la soluzione può aiutare i clienti Vodafone a sfruttare la soluzione di connettività più adatta alle loro esigenze, che si tratti di collegare degli smart device, utilizzare servizi di live streaming o divertirsi con il gaming in realtà aumentata o virtuale. Vodafone può così offrire un’esperienza di qualità su reti 4G e 5G e allo stesso tempo integrare nuovi servizi 5G senza difficoltà. La soluzione sarà implementata dalla divisione Consulting di Oracle Communications.

Leggi anche:  Mitel lancia i telefoni DECT con tecnologia antimicrobica BioCote

“Il 5G senza dubbio apre le porte a infiniti nuovi modi di interagire con il mondo, ma una gestione intelligente delle policy è il punto di partenza per capitalizzare queste opportunità” ha detto Andrew Morawski, senior vice president and general manager, Oracle Communications, Networks.”Le nostre funzionalità per il 5G e il cloud aiutano Vodafone a costruire una rete a prova di futuro – automatizzata e più facilmente scalabile, semplice dal punto di vista operativo ed efficiente rispetto ai costi”.

In linea con le indicazioni date dalla Cloud Native Computing Foundation (CNCF), il “control plane” cloud-native del core 5G di Oracle offre funzioni di rete con anche il controllo delle policy, il che permette di ottenere l’automazione e la scalabilità necessarie per gestire la crescita prevista di clienti e di device connessi in rete 5G.