Exprivia, bilancio 2021: ricavi in crescita

Exprivia, bilancio 2021: ricavi in crescita pari a 181,7 milioni di euro e 10 milioni di utili

Il Consiglio di Amministrazione di Exprivia approva la relazione finanziaria annuale 2021

Il Consiglio di Amministrazione di Exprivia ha approvato in data odierna la Relazione Finanziaria Annuale al 31 dicembre 2021.

Nel 2021 il Gruppo Exprivia registra ricavi pari a 181,7 milioni di euro con un +8% rispetto al 2020 e un margine operativo lordo che si attesta al 13,5% del valore della produzione, portando a un utile netto di 10,1 milioni di euro; dati economici che, assieme alla forte riduzione dell’indebitamento per 13,6 milioni, confermano l’ottimo andamento della performance di tutto il gruppo. Ancora migliori i risultati della capogruppo Exprivia Spa, che registra un rilevante incremento dei ricavi pari a 164,3 milioni, con un +9% rispetto al 2020, e un margine operativo lordo che si attesta al 15,8% circa.

In crescita la performance in tutti i mercati in cui opera il Gruppo, fra i quali spiccano le Utility con +18%, Difesa e Aerospazio, +16%, Pubblica Amministrazione, +12%, Telco&Media, +12%. Buona la performance nel settore Sanità con +5%, Banche e Assicurazioni, +4%, Industria, +2%. In miglioramento l’area internazionale che registra incrementi dei ricavi, +89% e recupero di marginalità.

*I risultati del 2020 si riferiscono alle “continuing operations” ed escludono, pertanto, il contributo del Gruppo Italtel deconsolidato al 31 dicembre 2020 e rappresentato come “discontinued operations” ai sensi del principio contabile IFRS 5.

I risultati della Capogruppo al 31 dicembre 2021

Ricavi totali sono pari a euro 164,3 milioni, +9% rispetto ai 151,2 del 2020.

L’EBITDA è pari a euro 26,0 milioni (pari al 15,8% dei ricavi), +19% rispetto ai 21,8 del 2020.

L’EBIT è pari a euro 17,9 milioni (pari al 10,9% dei ricavi), +15% rispetto ai 15,6 del 2020.

Leggi anche:  GCI System Integrator oggi

L’utile netto si attesta ad un valore di euro 10,2 milioni (pari al 6,2% dei ricavi), rispetto ai 10,2 del 2020.

Il patrimonio netto al 31 dicembre 2021 è pari a euro 76,4 milioni rispetto ai 66,1 al 31 dicembre 2020.

L’indebitamento Finanziario Netto al 31 dicembre 2021 è pari a euro -29,2 milioni rispetto a -40 del 31 dicembre 2020, in miglioramento quindi di euro 10,8 milioni.

Ulteriori decisioni del Consiglio di Amministrazione

ll Consiglio di Amministrazione odierno ha esaminato e approvato la Relazione degli Amministratori sul Governo Societario e sugli Assetti Proprietari, la Relazione sulla politica in materia di Remunerazione e sui compensi corrisposti e la Dichiarazione Consolidata di Carattere Non Finanziario per il 2021 ex d.lgs. 254/16.

A seguito dei risultati conseguiti nell’esercizio 2021, il Consiglio di amministrazione di Exprivia ha deciso di proporre alla prossima assemblea degli azionisti, che sarà convocata per il prossimo 28 aprile 2022 in prima convocazione e 29 aprile 2022 in seconda convocazione, la distribuzione di un dividendo di euro 0,048 lordi per azione ordinaria, con stacco della cedola n.11 il 9 maggio 2022 (ex date), data di legittimazione al pagamento ai sensi dell’art. 83-terdecies TUF  il 10 maggio 2022 (record date) e data di pagamento l’11 maggio 2022 (payment date).

Il Consiglio di Amministrazione ha, inoltre, conferito mandato al Presidente del Consiglio di Amministrazione e Amministratore Delegato, affinché provveda a convocare l’Assemblea Ordinaria degli Azionisti.

“In un anno davvero straordinario – afferma Domenico Favuzzi, presidente e amministratore delegato di Exprivia – il nostro Gruppo ha registrato un’ottima performance, mostrando di aver saputo interpretare i grandi cambiamenti in atto, di cui la digitalizzazione è il motore. Ci siamo concentrati nel consolidare le posizioni acquisite nel mercato, come Sanità, Pubblica Amministrazione, Banche e Assicurazioni, supportando i nostri clienti nella difficile fase di ripresa post-pandemica. Abbiamo incrementato le nostre attività nell’ambito della Cybersecurity, e delle applicazioni basate sull’Intelligenza Artificiale, consolidato la nostra posizione nella Difesa e Aerospazio diventando distintivi nell’ecosistema dell’economia dello spazio. Con solidi fondamentali, dettati da una crescita anno su anno a parità di perimetro e un indebitamento finanziario fortemente ridotto, con la fiducia dei nostri clienti, dei nostri collaboratori, e un management determinato e coeso, ci apprestiamo oggi a rafforzare il nostro Gruppo, attraverso nuove linee strategiche di sviluppo che ci vedranno sempre più e meglio orientati alle sfide che incombono. In ultimo, e proprio in considerazione dei risultati conseguiti, abbiamo deciso di proporre, dopo alcuni anni, la distribuzione di un dividendo.”

Leggi anche:  smeup arricchisce le proprie competenze con Europe Consulting

Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari, dott. Valerio Stea, dichiara ai sensi del comma 2 articolo 154 bis del Testo Unico della Finanza che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri ed alle scritture contabili.