Sarce, inizia un nuovo percorso con DGS

Dopo l’acquisizione da parte di DGS, inizia per Sarce un nuovo percorso verso traguardi più ambiziosi, con un ventaglio d’offerta che acquista in qualità e quantità per soddisfare le tante necessità di digitalizzazione aziendale

A fine gennaio, DGS S.p.A. ha acquisito Sarce S.p.A., azienda parmense attiva da oltre 40 anni nel settore della digital transformation. Incentrata sull’offerta di applicativi di system integration – in particolare ERP, analytics, CRM e soluzioni IoT, oltre a servizi di cloud migration e cloud management – Sarce poggia il proprio business su un parco di oltre 300 clienti prevalentemente basati in Emilia-Romagna e attivi nei settori dei servizi finanziari, food & beverage e manifatturiero. L’operazione si pone sul cammino di evoluzione strutturale di DGS, che prima di Sarce aveva già concluso l’acquisizione di un’azienda milanese specializzata nella cyber security.

In questo modo DGS, uno dei primi operatori nel mercato italiano dell’Information Technology specializzato nella trasformazione digitale dei processi aziendali e nei servizi di cybersecurity, mira a rafforzare la sua presenza nel Nord Italia, con un focus sull’offerta della gestione del cloud.

Come ci spiega Ennio Quaretti, CEO di Sarce: «Il progetto di collaborare con DGS nasce nel 2021. La scelta, per noi fondamentale, è dovuta ad una presa di coscienza comune su un piano industriale che vede da parte del gruppo l’acquisizione di una serie di aziende ubicate in Italia per raggiungere entro il 2025 un fatturato tra i primi dieci a livello nazionale. DGS si era posta quest’obiettivo già nel 2018 ed oggi siamo in una fase di realizzazione di tale percorso». La scelta di Sarce non è solo economica. Come sottolinea Quaretti, importante è condividere parità di intenti con Vincenzo Fiengo, Co-CEO di DGS, sempre attento agli sviluppi e all’innovazione del business sul lungo periodo. «Inoltre, per DGS – prosegue Quaretti – l’Emilia e il Triveneto rappresenta un terreno fertile da cui partire per ampliare il proprio operato. Oggi si apre una possibilità di sviluppo per noi e per i nostri clienti, potendo integrare le soluzioni all’interno dell’offerta di DGS».

Leggi anche:  ToolsGroup acquisisce Mi9 Retail Demand Management

In modo particolare, Sarce riporta alla service line Digital Solutions di DGS, quella con cui già condivide buona parte del contesto applicativo, tra ERP, CRM, SCM, PLM. Ma gli sviluppi sono ulteriori, visto che la stessa service line si occupa anche di data intelligence, SDI e infrastrutture native cloud, con opportunità ulteriori di raggiungere nuovi mercati. Per completezza, DGS vede al suo interno anche la service line  Cyber Security Solutions, oltre a quella di Management Consulting, a cui Sarce non risponde direttamente, ma nella quale già si inserisce per progetti contestuali nella sicurezza informatica.

«Aziende come la nostra, fortemente radicate sul territorio, hanno l’opportunità di aprirsi a nuovi scenari. L’ingresso di DGS ci dà modo di bruciare le tappe per sognare subito in grande. Questo ci permette di potenziare nicchie tecnologiche con soluzioni proprie del gruppo. Ad esempio, il 31 maggio si terrà il ComplEtE® Supply Chain Innovation day: un evento organizzato da DGS, in collaborazione con Microsoft, per parlare della necessità di innovazione nella Supply Chain e approfondire la soluzione ComplEtE® di DGS, un framework collaborativo capace di replicare l’intera catena di valore dal fornitore al cliente, garantendo prestazioni e ottimizzazione».

DGS inoltre ha dato vita, nel 2021, a Digital Thinks, una società specializzata nella formazione di nuove risorse tecniche digitali «Per noi questo rappresenta un altro beneficio, consci di quanto i dipendenti abbiamo necessità di formazione e di reskilling su nuove tecnologie che si preparano a disegnare il futuro del business. L’azienda supporta la formazione attraverso la progettazione ed erogazione di campus per i giovani e, grazie al know-how interno, contribuisce a colmare il gap formativo delle competenze con processi di reskilling delle aziende. Digital Thinks può essere il partner giusto per continuare su un cammino di crescita».

Leggi anche:  Torino, capitale d'Italia per innovazione e tecnologia

A due mesi dal closing, l’operato di Sarce è in evoluzione. «In questi due mesi abbiamo iniziato l’integrazione col gruppo, consapevoli che questi processi richiedono del tempo.» conclude Ennio Quaretti «Ci sarà modo per avviare programmi più complessi, con un ventaglio di proposte più ricco e iniziative che, anche lato marketing, massimizzino il potenziale di Sarce all’interno di un gruppo dalle innumerevoli possibilità di trasformazione digitale».