Trend Micro presenta i risultati di Pwn2Own

Trend Micro presenta i risultati di Pwn2Own

Sono 25 le vulnerabilità scoperte durante l’annuale hackaton, tra i vendor Microsoft, Tesla e Zoom

Trend Micro si conferma nel ruolo di innovatore tecnologico e annuncia i risultati di Pwn2Own, la sua competizione annuale di hacking. Le scoperte di quest’ultima edizione permetteranno a oltre 1 miliardo di utenti, sia aziendali che consumatori, di beneficiare di una maggiore sicurezza.

In occasione del 15° anniversario, 1.155.000$ sono stati assegnati ai ricercatori del settore a fronte di 25 vulnerabilità zero-day scoperte e divulgate ai vendor di software. Tra questi i partner Microsoft, Tesla, Zoom e lo sponsor VMware.

L’evento Pwn2Own incoraggia i migliori ricercatori di vulnerabilità di tutto il mondo a trovare nuove criticità nelle applicazioni più utilizzate e permettere così ai vendor di correggerle prima che i criminali possano sfruttarle. I software in target sono scelti per supportare la ricerca nelle aree più critiche, per le aziende e gli individui, a livello globale.

“Il lavoro a distanza è un trend ormai consolidato e i veicoli elettrici prenderanno sempre più piede, per citare due esempi. Come Trend Micro, vogliamo garantire che i software alla base dei dispositivi che utilizziamo maggiormente oggi siano sicuri, indipendentemente da dove si trovano”. Ha affermato Lisa Dolcini, Head of Marketing di Trend Micro Italia. “L’intelligence sulle minacce che otteniamo grazie a Pwn2Own è inestimabile, non solo per noi e i nostri clienti, ma per l’intera comunità cyber e chiunque utilizzi un dispositivo IT”.

La Trend Micro Zero Day Initiative, responsabile dell’hackaton, collabora con i vendor per avere un impatto ancora maggiore sull’intero panonorama cyber.

“Siamo molto orgogliosi della nostra collaborazione con la ZDI in occasione del 15° anniversario di Pwn2Own”. Ha affermato Aanchal Gupta, CVP, Azure and M365 Security at Microsoft. “Pwn2Own è un evento estremamente unico e importante per Microsoft. La quantità e la qualità delle segnalazioni sulle vulnerabilità da parte dei partecipanti ci consentono di mettere in sicurezza i nostri prodotti e servizi più velocemente, proteggendo milioni di clienti in tutto il mondo”.

Leggi anche:  Il costo delle violazioni dei dati ha raggiunto un picco record durante la pandemia

Trend micro utilizza le informazioni sulle vulnerabilità che possono essere sfruttate dai criminali informatici per mantenere continuamente aggiornata la propria offerta di cybersecurity.