Apple ha violato tre brevetti di MobileMedia

Sony e Nokia, che possiedono quote di minoranza della società, possono guadagnare anche loro dalla vittoria in tribunale

Altri guai per Apple nella guerra senza quartiere dei brevetti. La Mela aveva siglato la pace con HTC – accordo di cui Samsung desidera conoscere i dettagli – ed ora è stata accusata di aver violato tre brevetti di MobileMedia, società di cui Sony e Nokia, che ha detto no ad Android, posseggono quote di minoranza.

La sentenza

Il giudice Sue Robinson del tribunale federale di Wilmington, in Delaware, ha stabilito che la Mela, che ha recentemente reintrodotto Google Maps sui propri device mobili, ha utilizzato impropriamente i brevetti di MobileMedia in materia di integrazione della fotocamera negli smartphone, gestione delle telefonare e rifiuto di chiamata con reindirizzamento automatico alla casella vocale. Larry Horn, AD di MobileMedia, ha espresso la sua soddisfazione per il verdetto e sebbene le cifre non siano ufficiali, si parla di un risarcimento “sostanzioso”, anche se non così ingente come quello dato da Samsung ad Apple.

Un altro caso di patent troll?

MobileMedia, così come era successo nella causa vinta da VirnetX contro Apple, è stata accusata di essere una patent troll, una di quelle aziende che si accaparrano un numero elevatissimo di brevetti, nel caso specifico 300, nella speranza poi di guadagnare intentando cause a destra e manca.

Un vantaggio per Sony e Nokia

La particolarità di questa causa è che due colossi come Sony e Nokia non si sono mosse in prima persona ma hanno lasciato fare tutto a Mobile Media. I brevetti incriminati sono infatti stati venduti dalle due aziende più grandi all’azienda del settore mobile, commissionandole poi l’onere di denunciare l’illecito e sobbarcarsi le spese legali. Con questo escamotage Nokia e Sony avranno una percentuale della multa che Apple pagherà senza rischiare di rimanere invischiati in appelli o altre complicazioni legali.

Leggi anche:  Fare i conti - e farli contare: come utilizzare l'IoT per migliorare la sostenibilità

Bisogna saper perdere

Apple non è sempre uscita sconfitta dai tribunali, come è successo in questo caso o nella vertenza mossa dalle Ferrovie Svizzere. Ad esempio Cupertino ha battuto il suo più accanito rivale Samsung in una causa intentata in Olanda.