Apple: iPhone 5S da marzo e iPhone 6 nel 2014

Sul web circola voce che la produzione del nuovo iPhone 5S, forse di diversi colori, inizierà a marzo. Per il modello successivo dal display da 5,8 pollici bisognerà aspettare il 2014

Come di consueto, i possessori di iPhone 5 vedranno l’uscita di un nuovo device Apple, che ha ridotto i prezzi di MacBook Pro e Retina, a pochi mesi dal lancio dello smartphone in loro possesso. Cupertino ha già in mente di produrre l’iPhone 5S da marzo 2013 e lancerà l’iPhone 6 dal display da 5,8 pollici l’anno prossimo.

Tra giugno e luglio arriva iPhone 5S

A stilare la roadmap di Apple è stato Peter Misek, analista di Jefferies & Co e famoso per lanciare indiscrezioni che spesso risultano veritiere. A marzo ci dovrebbe essere la presentazione della Apple iTV in collaborazione con Loewe, che Foxcoon ha confermato sarà realizzata.

Fra giugno e luglio sarà lanciato il nuovo iPhone 5S. Il device avrà CPU più veloce probabilmente chiamata A7 e sarà dotato di fotocamera 13 megapixel. Inoltre, sembra che la scocca posteriore sarà disponibile in diversi colori come succede per l’iPod Touch, anche se molti analisti ritengono che difficilmente si vedranno smartphone della Mela multicolore.

iPhone Low Cost

Il lancio dell’iPhone 5S sarà seguito a ruota dal tanto discusso iPhone low cost. Questo device sarà probabilmente realizzato in una particolare plastica e senza tasto Home. Ciò lo renderà più economico anche se le prestazioni saranno adeguate agli standard di Cupertino.

iPad 5, iPad Mini e Apple iTV

Tra settembre e ottobre sarà presentata al grande pubblico la Apple iTV, con tutte le app annesse, accompagnata dal nuovo iPad 5 (la versione più recente è iPad 4 da 128 Gb rilasciata il 5 febbraio) e dalla nuova versione di iPad Mini con schermo Retina.

Leggi anche:  #Europeanmobilityweek: Satispay contribuisce a facilitare il cambio di abitudini di spostamento

A giugno 2014 iPhone 6

Finalmente a giugno 2014 sarà lanciato il nuovo iPhone 6 o iPhone Math con annesso nuovo sistema operativo. Il ritardo nel rilascio, secondo Misek, è dovuto ai problemi nella produzione del nuovo schermo OLED, che Cupertino sta ancora perfezionando.  La CPU sarà da 20 nm, cosa che permetterà l’aggiunta di un processore più potente, e sarà migliorata l’interazione con iCloud e i controlli gestuali. Secondo la fonte dei rumors il nuovo device: “Ha uno schermo Retina + schermo IGZO (5,8’’) e un nuovo form factor senza tasto home”.

Nella roadmap stilata da Misek non si parla di iWatch anche se sono arrivate ulteriori conferme della sua realizzazione da Bruce Tognazzini, ex dipendente Apple.