Facebook e il tasto “non mi piace”, un’arma a doppio taglio?

Voci vogliono che Facebook introdurrà presto il tasto “non mi piace”. La novità potrebbe però portare a lotte a colpi di commenti piuttosto violente come è successo su YouTube

Facebook ha visto salire i suoi ricavi del 53% nel terzo trimestre di quest’anno ma punta a fare ancora meglio. Per rimanere competitivi nel mondo dei social l’unico modo e rinnovarsi aggiungendo ad esempio nuove e sfiziose feature. Voci di corridoio affermando che presto Facebook, che è finito nel mirino del Fisco, potrebbe aggiungere il tasto “non mi piace”. La novità potrebbe però rivelarsi un’arma a doppio taglio.

Il pericolo del “non mi piace”

Diversi studi hanno dimostrato che Facebook è il luogo principe dell’egocentrismo, dell’invidia e dell’insoddisfazione. L’aggiunta del tasto “non mi piace” potrebbe quindi portare ad infinite lotte a colpi di commenti negativi come è successo su YouTube, che per i suoi 8 anni ha svelato numeri da record. La speranza è che gli utenti siano abbastanza maturi per evitare questo genere di discussioni.

Leggi anche:  Nasce Pagine Bianche Salute, per la prenotazione online di visite ed esami diagnostici