Google Big Tent: Eric Schmidt punta sull’Italia ma solo con la banda larga

Il presidente di Google, Erich Scmidt, ha affermato al Big Tent 2013 che Big G investirà in Italia, in particolare sui giovani, ma il Governo deve “garantire la banda larga”

Nell’ultimo giorno della manifestazione Google Big Tent 2013, che si è tenuta al Tempio di Adriano a Roma, è salito sul palco il presidente di Big G Eric Schmidt, che recentemente ha affermato che Android è più sicuro di iOS. L’Executive Chairman di Mountain View ha parlato della situazione italiana e ha annunciato che Google è intenzionata a puntare fortemente sul nostro Paese ma a una condizione: la banda larga deve essere diffusa.

“Esporteremo il Made in Italy digitale ma solo con la banda larga”

Schmidt ha affermato che “Google investirà in Italia per sostenere e valorizzare le eccellenze nascoste del Paese” al fine di “accompagnare il Made in Italy alla conquista dell’economia digitale”. Tutto ciò averrà grazie all’apporto dei nostri giovani, definito “imprescindibile”, e “l’alfabetizzazione digitale” degli imprenditori italiani.

Schmidt, che ha consigliato ai genitori di insegnare ai figli l’educazione digitale prima di quella sessuale, auspica anche l’avvento di un mercato più libero nel Belpaese. “Molti pensano che sia il Governo a creare posti di lavoro ma non è cosi.” – ha spiegato il Presidente di Google – “Il settore privato dà lavoro, il Governo deve concentrarsi sulla scuola, sulla formazione”. Schmidt ha infine chiesto all’Esecutivo uno sforzo per la diffusione della banda larga nel Paese poiché “nulla può accadere senza questo”.

Leggi anche:  WeDo Holding: accordo con Salesforce per accelerare nel percorso di trasformazione digitale