HTC e Apple sospendono la disputa sui brevetti

Le due aziende hanno rilasciato un comunicato congiunto in cui dichiarano di aver cessato le azioni legali e di aver stipulato un accordo di licenza della durata di 10 anni

E’ difficile raccapezzarsi nella guerra di brevetti in corso fra le più grandi aziende di dispositivi mobili: Google, Samsung, Apple, HTC e molte altre stanno duramente lottando fra loro per dimostrare la paternità delle proprie tecnologie. Fra le diverse “battaglie” citate ora è giunta la pace fra Apple e HTC. L’azienda di Cupertino, dopo la vittoria di VirnetX ai suoi danni in merito ad una tecnologia utilizzata per Facetime, ha dichiarato di aver raggiunto un accordo globale con l’azienda taiwanese.

Apple vs HTC

La disputa era iniziata 2 anni fa quando Apple aveva portato in tribunale HTC per aver copiato le procedure software che governano il transito dei messaggi attraverso proxy, la gestione multitasking, la distribuzione degli eventi ed altre operazioni che si concretizzano a livello del sistema operativo. In pratica l’idea dell’azienda di Steve Jobs era quella di contestare in toto tutto il fronte Android. Infatti da lì a poco la Mela sarebbe passata alle vie legali anche con Samsung e Motorola. Apple aveva richiesto il blocco delle esportazioni negli Stati Uniti di ben 17 dispositivi di HTC, in particolare: “Nexus One”, “Hero”, il T-Mobile G1 ed il Droid Eris. HTC aveva risposto mandando un esposto alla corte del Delaware per richiedere il divieto alle vendite di iPhone, iPad e alcuni sistemi Mac su territorio statunitense, con l’accusa di violazione di una serie di brevetti legati alla tecnologia WiFi.

Leggi anche:  Epson Moverio: i nuovi modelli di quarta generazione

I termini della pace

Apple, che è stata recentemente costretta a risarcire le Ferrovie svizzere per il copyright sul design di un orologio, alla fine ha deciso di concludere il logorante scontro in tribunale affermando, in un comunicato congiunto pubblicato sul sito di entrambe le aziende, la cessazione di tutte le dispute legali attualmente in corso e la sottoscrizione di un accordo di licenza della durata di 10 anni che copre gli attuali e futuri brevetti di proprietà di entrambe le compagnie.

Tim Cook, CEO di Apple, che sta cercando di consolidare i risulatati dell’azienda nell’era del post Steve Jobs, ha dichiarato: “Siamo lieti di aver raggiunto un accordo con HTC. Continueremo a stare focalizzati sull’innovazione dei prodotti”. Sulla stessa lunghezza d’onda è Peter Chou, CEO di HTC: “HTC è lieta di aver risolto il proprio diverbio con Apple, così da potersi concentrare sull’innovazione invece che sulla controversia”.