I musei italiani sono poco presenti sui social network

Solo 5 musei italiani presenti nella “The Art Newspaper” possiedono almeno un account ufficiale social

Sebbene i musei italiani siano fra i più apprezzati al mondo e si siano già avvicinati al mondo digitale – sono moltissimi ad esempio quelli che si possono visitare con un tour virtuale come quello di Lamborghini o quello di Ercolano – sono pochissimi invece ad essere presenti sui social network. Nella lista “The Art Newspaper”, in cui sono raccolti i 100 musei più visitati nel 2012 a livello globale, solo Palazzo Strozzi a Firenze ha un account sia su Twitter (1.752 follower) sia su Facebook (7.808 like).

I musei italiani sui social

Dei 12 musei italiani presenti in “The Art Newspaper” sono solo altri 4, oltre al già citato Palazzo, i musei con un account ufficiale su almeno un social network. I più visitati sono i Musei Vaticani (45.993 like su Facebook) seguiti dalla Galleria degli Uffizi (27.794 like). La Reggia di Venaria Reale di Torino ha invece puntato su Twitter, dove ha raccolto 3.066 follower.

I numeri dei musei italiani sono piuttosto esigui se paragonati agli altri enti internazionali. Il Louvre di Parigi possiede 60.325 follower e oltre 1 milione di like su Facebook. Anche il British Museum di Londra (217.227 follower e 423.935 “mi piace”) e il Metropolitan Museum of Art di New York (982.762 like su Facebook) non sono da meno.

Leggi anche:  Olimpiadi Internazionali di Informatica: un argento e un bronzo per il team italiano