Snowden: “La NSA dirige le operazioni di spionaggio dei Paesi Ue”

Edward Snowden afferma in un documento inviato a Bruxelles, che la NSA ha guidato le attività di spionaggio dei Paesi Ue e ha fatto pressioni per modificare le leggi in materia di privacy

La talpa del Datagate Edward Snowden, che parlerà in una intervista online alla SXSW, è tornato a far parlare di sé con un documento inviato all’Unione Europea in cui afferma che la NSA “non solo permette e guida ma condivide alcuni sistemi di sorveglianza di massa” con alcuni Paesi europei. “Ci sono molti altri programmi di spionaggio non ancora rivelati”, ha scritto il whistleblower. L’intelligence statunitense inoltre lavorerebbe, tramite la propria Direzione per gli affari esteri, per “incentivare gli Stati Ue a modificare le loro leggi per consentire lo spionaggio di massa”.

“Ho chiesto asilo all’Ue ma gli USA non lo permetteranno”

Snowden, che teme che gli Stati Uniti possano tentare di ucciderlo, ha anche affermato di aver chiesto asilo politico a diversi Paesi Ue ma “sono ancora in attesa di una risposta positiva”. La talpa del Datagate, che pare sia candidato per il premio Nobel per la Pace, non sembra comunque molto ottimista al riguardo in quanto ritiene che “gli Stati Uniti non permetteranno ai partner europei di offrirmi asilo politico”.

Leggi anche:  Lo "human firewall" è la prima linea di difesa contro le minacce