System Evolution, ingegneria dell’informazione

matteo Cucco_Sytem Evolution

Trent’anni di esperienza, focus sull’information management nel mondo finance per rispondere alle esigenze di controllo, performance e governance

System Evolution è una realtà nata nel 1985, con una forte focalizzazione sul settore finance. I principali ambiti di competenza sono i sistemi gestionali ERP e la realizzazione e l’integrazione di applicazioni informatiche in ambiente mainframe, dipartimentale, su web, su dispositivi mobili. Ma l’area di maggiore crescita riguarda lo sviluppo di soluzioni di information management. «Il nostro business si concentra sul mercato finance che rappresenta l’80% del fatturato aziendale, che vale circa 15 milioni di euro» – spiega Matteo Cucco, amministratore unico dell’azienda. Fare information management per banche e assicurazioni significa gestire il proprio patrimonio informativo lungo l’intero ciclo di vita dei dati, con una forte attenzione ai processi decisionali, di controllo e rendicontazione. Lo scopo è fornire informazioni complete, accurate e tempestive a tutti i soggetti coinvolti nell’attività degli istituti e delle compagnie (manager, analisti, mercato, istituzioni e organismi di vigilanza, stakeholder). «Le tecnologie da sole non bastano» – commenta Cucco. «Alle competenze di business intelligence e data warehousing occorre abbinare una profonda conoscenza di merito sui processi bancari e assicurativi, ma anche sulle normative che li regolano in modo sempre più pervasivo». Utilizzando metodi, tecniche e acceleratori pensati specificamente per questo settore, i clienti di System Evolution possono – per esempio – monitorare le performance della rete commerciale; verificare costantemente l’efficacia della relazione con la clientela; impostare e gestire in tempo reale le campagne di marketing e di acquisizione di nuovi clienti, identificare opportunità di cross-selling e up-selling; valutare la redditività dei prodotti e dei servizi offerti.

Multicanalità e mobility

L‘evoluzione della tecnologia e delle modalità di offerta hanno avuto in questi anni un impatto importante sull’IT, in primo luogo per quanto riguarda la multicanalità e la mobility. System Evolution si è quindi specializzata nella realizzazione di applicazioni mobile di information management. «In questo campo, la user experience rappresenta ancora più che per altri canali un fattore critico» – spiega Matteo Cucco. «Nell’interazione con smartphone o tablet, la componente emozionale è importante. L’esperienza di utilizzo può determinare realmente il successo anche per una business application». Per esempio, System Evolution ha realizzato soluzioni mobile di “scheda cliente” a uso dei gestori della banca, che supportano una visione integrata del cliente stesso, lungo tutte le differenti prospettive di relazione (rapporti, visite, canali, redditività…).

Leggi anche:  Flowe sceglie SIA per lo sviluppo dei servizi di digital banking

Gestione del rischio

Un’altra area in costante crescita è quella del risk management, che richiede supporti informatici per un’analisi e una misurazione attraverso opportuni indicatori delle varie tipologie di rischio con cui un istituto finanziario deve confrontarsi. «Negli ultimi anni, istituzioni e organismi di vigilanza hanno emanato norme e regolamenti che impongono una valutazione formale e una conseguente gestione dei rischi informatici, di credito, di mercato, e così via. La gestione dei rischi ha conseguenze rilevanti sul business delle banche e delle assicurazioni, anche in termini di requisiti di capitale. Il nostro compito è fornire soluzioni software in grado di alimentare i modelli di calcolo del rischio e di sostenere i processi connessi» – afferma Cucco.

Governare i dati e l’IT

Altri temi in forte crescita sono quelli dell’IT governance e della data governance. «Le banche sono chiamate a tutelare la qualità dei dati gestiti, anche monitorandola con opportuni indicatori» – prosegue il manager. La sfida per gli “ingegneri dei dati” di System Evolution è ora quella dei big data. «Anche in questo caso non si tratta solo di conoscere le nuove tecnologie: cambiano i paradigmi, i modelli, e si aprono enormi spazi di applicazione ancora da esplorare, in particolare per il mondo finance. Il governo dei dati sarà ancora più fondamentale, vero pilastro di un approccio industriale alla gestione del patrimonio informativo» – conclude Cucco.