Tecno Connections, l’innovazione oltre il design

C’è l’IoT, che conosciamo bene, e poi c’è il nuovo “io.T” di Tecno, l’innovativo sistema intelligente di arredi interconnessi e integrabili ai principali sistemi informativi, device, hub tradizionali e cloud, per offrire informazioni e soluzioni ai proprietari e gestori dei building a uso ufficio e agli utilizzatori finali.

Tecno da sempre, si occupa di cogliere l’evoluzione degli stili di vita per migliorare il benessere negli ambienti di lavoro. Conoscenza, intelligenza e connessione stanno profondamente cambiando il modo in cui ci comportiamo e facciamo business. In collaborazione con TIM, STMicroelectronics, Digitronica.it, Ilevia, InfoSolution e Videoworks, “io.T” rappresenta uno dei più innovativi progetti di sviluppo e ottimizzazione del sistema di arredo degli spazi di lavoro. Fondata nel 1953, con sede a Milano, negli storici edifici dei Caselli daziari di Porta Garibaldi, Tecno coniuga l’innovazione delle forme e la tradizione del design italiano. Fin dalla nascita il fondatore, Osvaldo Borsani, aveva concepito una “strategia di progetto globale” che coinvolgesse tutti gli attori del sistema design – progettista, costruttore e distributore – in un unico processo, interessando il designer a tutti i livelli della progettazione.

Il Parlamento Europeo, le stazioni ferroviarie francesi, il rinnovato British Museum dell’architetto Norman Foster e la realizzazione della torre di Agbar a Barcellona, progettata dall’architetto Jean Nouvel sono solo alcuni tra i “progetti speciali” realizzati da Tecno. Per il Fuori Salone 2016, lo studio Migliore + Servetto Architects ha interpretato il tema di Tecno per un’installazione site specific: una fitta rete di rosse linee di connessioni spaziali tese all’interno dello showroom Tecno che fuoriesce ad abbracciare la piazza antistante, costruendo così un’inedita connessione tra i due Caselli di Porta Garibaldi. Un flusso di energia, attraverso più di un kilometro di elastici rossi in tensione tra i due edifici speculari: un dinamico segno continuo di racconto che connette interno ed esterno. Una connessione oggi sempre più pervasiva grazie all’Internet of Things.

Leggi anche:  La Nasa e Nokia installeranno il 4G sulla superficie lunare