Il viaggio di Hyperloop è già in fase di test

L’innovativo mezzo di trasporto pensato da Elon Musk ha avviato ieri i primi test sul campo poco fuori Las Vegas. Intanto i fondi arrivano a 80 milioni di dollari

Nel 2013 ci credevano in pochi. Quando Elon Musk presentò al mondo la sua Hyperloop, molti pensavano potesse trattarsi di un interessante mezzo di trasporto per il futuro, un futuro molto lontano. A distanza di tre anni, quel sogno sta per diventare realtà, anzi lo è già sotto forma di esperimento. Ieri la Hyperloop One, nome nuovo assunto dall’originaria Hyperloop Technologies, ha effettuato le prime prove in aria poco fuori Las Vegas, nel giorno in cui ha comunicato di aver raggiunto la cifra di 80 milioni di dollari in fondi.

Cosa accadrà

Urge ricordare che Musk e Hyperloop One non sono la stessa cosa. Quando il lungimirante fondatore della Tesla Motors e della SpaceX aveva parlato della possibilità di aprire la propria idea a compagnie differenti, si fece avanti proprio Hyperloop Technologies, fondata nel 2014 da Shervin Pishevar e guidata attualmente da Rob Lloyd, ex dirigente di Cisco. Allo stesso modo, a lavorare sul progetto Hyperloop è stata anche Hyperloop Transportation Technologies, costituita nel 2013 da Dirk Ahlborn. Diciamo che nell’ambiente la fantasia non la fa da padrone. Ad ogni modo, la tecnologia che promette di trasportare le persone all’interno di capsule sospese a mezz’aria all’interno di lunghi tubi a oltre 1.200 chilometri all’ora è più vicina di quanto si pensi. La prima tappa di questo meraviglioso percorso verrà decisa dal web, attraverso la Hyperloop One Global Challenge; in ballo ci sono, tra le altre, Stoccolma -> Helsinki, Los Angeles -> varie periferie e Ginevra -> San Gallo.

Leggi anche:  Blockchain e tecnologie predittive protagonisti nel 2019