Samsung produrrà i chip per le self driving car di Tesla

Tesla model 3

Tesla ha stretto un accordo con Samsung per la produzione dell’hardware per Autopilot, il suo sistema per la guida autonoma

Tesla sta portando avanti a spron battuto lo sviluppo della prima self driving car pronta per il mercato. Il suo sistema di guida autonoma Autopilot sta facendo passi da gigante nonostante alcuni problemi che hanno causato purtroppo anche delle vittime. L’azienda fondata da Elon Musk si sta concentrando in particolare sui processori necessari a gestire tutte le funzioni dell’auto a guida autonoma e sembra intenzionata a realizzare una soluzione proprietaria. Dalla Corea del Sud è arrivata la notizia che Tesla si sarebbe rivolta a Samsung per la produzione dei circuiti integrati (ASIC). L’accordo sarebbe molto simile a quello stretto dall’azienda coreana con Apple per la produzione dei chip per iPhone, di cui in questi giorni stanno trapelando nuovi casi di modelli che esplodono.

Tesla ha iniziato la progettazione dei propri chip per le self driving car l’anno scorso con l’arrivo di Jim Keller, esperto del settore che ha lavorato anche per AMD e Apple. In seguito l’azienda di Elon Musk ha composto un corposo team con numerosi ingegneri provenienti da AMD e Palo Alto Semiconductor. Il supporto produttivo di Samsung consentirà a Tesla di lanciare sul mercato il suo primo chip entro il 2019.

Leggi anche:  Apple potrebbe lanciare un Mac basato su Arm nel 2021