Record in India: lanciati 104 satelliti in un colpo solo

L’organizzazione spaziale del paese ha lasciato andare il missile PSLV stabilendo un primato mai raggiunto sinora: battuta la Russia

Una settimana da ricordare per la Indian Space Research Organization. L’agenzia nazionale ha infatti stabilito un nuovo record, lanciando nello spazio ben 104 satelliti, di cui uno con scopo di osservazione e altri 103 “mini” per vari scopi scientifici. Il lancio è avvenuto presso la base di Sriharikota, nello Stato di Andhra Pradsh e ha permesso al razzo vettore PSLV (Polar Satellite Launch Vehicle) di portare in orbita un totale di 664 chili di strumentazione, battendo il primato mantenuto dalla Russia per tre anni, quando nel 2014 aveva inviato nello Spazio 37 satelliti in una sola volta. I passi in avanti fatti dall’India nel campo spaziale sono notevoli; si pensi che negli ultimi 23 anni l’organizzazione ha fatto partire 122 satelliti, di cui appena 20 all’interno di un’unica missione.

Progetto all’avanguardia

Ma sentiremo ancora parlare di PSLV, visto che a dicembre del 2017 porterà sulla Luna alcuni vettori dell’indiana Team Indus e della giapponese Hakuto che si giocheranno, assieme ad altri, il premio Lunar XPrize di Google, con il quale vengono messi in palio 20 milioni di dollari (più 5 per il secondo posto e 5 per un premio bonus) per chi riuscirà a far camminare per almeno 500 metri il proprio rover sulla superfice lunare, ottenendo immagini e video in alta definizione, da inviare a Terra. La competizione ha lo scopo di battere le barriere dei progetti che guardano al di là del cielo, spingendo compagnie private a scommettere sul settore, finora mantenuto quasi del tutto da fondi statali e internazionali, di carattere pubblico.

Leggi anche:  Comau e IAAD insieme per progettare i cobot del futuro