WhatsApp sa quando vai a dormire

WhatsApp sa quando vai a dormire
  •  
  •  
  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares

Una funzione di WhatsApp permette di conoscere le abitudini di una persona semplicemente monitorando le sue attività online

C’è una falla all’interno di WhatsApp che fa sembrare l’app di messaggistica un piccolo Grande Fratello. Con un minimo di analisi e impegno chiunque può scoprire attraverso la chat le abitudini di una persona, compreso quando va a letto e si alza. La privacy degli utenti è quindi certamente a rischio nonostante l’introduzione della crittografia end-to-end. Purtroppo per il software di proprietà di Facebook, il cui futuro sarà quello di integrarsi sempre più con la piattaforma proprietaria, al momento non c’è soluzione per questo problema.

La vulnerabilità di WhatsApp risiede nella nella funzione che permette di verificare se un utente è online e quando ha avuto accesso all’app l’ultima volta. Questo sistema può essere disattivato dall’utente ma l’app di messaggistica non permette di nascondere e proteggere i dati riguardanti la sue attività mentre è connesso. L’esperto di sicurezza Rob Heaton ha provato a spiegare quale sia la portata del problema per la privacy. Basterebbe creare una semplice estensione per Chrome finalizzata a registrare in ogni momento le attività dei propri contatti via WhatsApp Web. La vulnerabilità consentirebbe di ottenere un gran numero di dati grezzi che una volta incrociati permetterebbe di conoscere aspetti come la durata delle conversazioni e il destinatario dei messaggi. Al momento questo software non esiste ma secondo l’esperto non sarebbe difficile da realizzare. Bisogna comunque sottolineare che la criticità non riguarda solo WhatsApp ma anche altre piattaforme tra cui Facebook, che sta studiando un sistema di autenticazione tramite riconoscimento facciale.


  •  
  •  
  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares
Categorie: Web