Facebook lavora ad un dispositivo per la lettura della mente

Facebook lavorad ad un dispositivo per la lettura della mente

Facebook ha testato sulle scimmie un dispositivo medico chiamato Wand che legge le onde cerebrali

Facebook dopo lo scandalo Cambridge Analytica e gli altri problemi nella gestione della privacy degli utenti non è certo famoso per proteggere a dovere i dati dei suoi clienti. Cosa succederebbe se il social network fosse in grado di leggere la mente? Effettivamente il CEO dell’azienda di Menlo Park, Mark Zuckerberg, ha finanziato con oltre 5 milioni di dollari il progetto per un dispositivo in grado di analizzare gli impulsi elettrici del cervello legati ai movimenti ed eventualmente correggerli in tempo reale. Il terminale in questione si chiamata “Wand” ed è stato realizzato dall’Università di Berkeley e dalla startup Cortera. Il lettore di onde cerebrali è in grado di monitorare il segnale di 128 punti diversi del cervello tramite degli appositi elettrodi e di agire su di essi con un impulso elettrico di bassa intensità. Tutto il processo è gestito da un avanzato algoritmo che separa il segnale proveniente dal cervello da quello generato dal dispositivo.

“Wand” è già stato testato con successo sulle scimmie, che durante i test avevano il compito di muovere un joystick per seguire un obiettivo sullo schermo. Grazie al terminale i ricercatori hanno potuto conoscere in anticipo quando i primati stavano per compiere un gesto e di fermarlo con una scarica elettrica. “Questo dispositivo può essere realmente innovativo – ha spiegato Rikky Muller, ricercatrice dell’Università di Berkeley e co-fondatrice di Cortera – perché il soggetto è completamente libero di muoversi e la macchina può capire da sola quando e come interferire con i movimenti. Un giorno potrebbe avere applicazioni per una serie di malattie che colpiscono i movimenti, inclusi i traumi della spina dorsale e l’epilessia”. Bisogna sottolineare che Zuckerberg ha finanziato tale progetto tramite la fondazione che prende il nome della moglie (Chan Zuckerberg Initiative) e che ha l’obiettivo di “curare tutte le malattie”. “Wand” è infatti un dispositivo molto diverso da quello immaginato dal CEO di Facebook per la sua azienda in quanto ha un uso prettamente medico. Il social network infatti sta lavorando a un sistema per scrivere senza l’uso delle mani mente Elon Musk sogna una piattaforma che cambi per sempre il modo con cui interagiamo con i computer.

Leggi anche:  Samsung collabora con Clear Channel e Aeroporti di Roma per la realizzazione di Le Chandelier